Agnelli: "La Juve ha sempre avuto la capacità di innovare, vede il futuro prima degli altri"

Antonio Parrotto
90min

​Parla Andrea Agnelli. Prima dell'attesa conferenza stampa che andrà in scena oggi alle 14, il numero uno della ​Juventus ha parlato durante il J1897 Day, evento dedicato ai tifosi bianconeri. Nessun riferimento all'addio di Massimiliano Allegri, ma tante parole dense di significato, che spiegano le scelte dei bianconeri nell'ultimo periodo.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio
SPAIN-WORLD-FOOTBALL-SUMMIT-WFS18
SPAIN-WORLD-FOOTBALL-SUMMIT-WFS18

Così Agnelli: "Il tratto distintivo del nostro club è sempre stato la capacità di innovare, di vedere il futuro prima degli altri. Partire il 1° luglio e pensare che vincere lo scudetto sia un dato di fatto è bello, ma non è così, perché dietro ogni successo ci sono lavoro e sudore. Il tratto distintivo del nostro club è sempre stato la capacità di innovare, di vedere il futuro prima degli altri".

Prosegue il presidente Agnelli: "Da un lato, in qualità di Presidente dell'Eca, sono concentrato, insieme agli altri soggetti interessati, a ridisegnare il calcio del futuro. La Juventus d'altro canto deve avere la capacità di guardare avanti, consolidando al tempo stesso il proprio parco immobiliare e realtà come l'Under 23 e le Juventus Women, capaci queste ultime di vincere il secondo scudetto consecutivo nei loro due primi anni di vita. Si vive nell'oggi insomma, ma proiettati nel domani e dopodomani".

Da oggi 90min sbarca su Telegram: iscriviti al nostro canale per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Juventus e della Serie A.

Potrebbe interessarti anche...