Agnelli risponde alle critiche: "Con la Superlega vinceranno solo Juve, Inter e Milan? È così da 80 anni"

Omar Abo Arab
·1 minuto per la lettura

Da qualche giorno il nome di Andrea Agnelli è sulla bocca di tutto il mondo del calcio a causa della nascita della Superlega che vede il presidente della Juve, insieme al "collega" Florentino Perez, del nuovo torneo riservato alla "èlite" del calcio europeo. Dal presidente Uefa Ceferin che lo ha definito "bugiardo" a quelli di Serie A, con Urbano Cairo (numero uno del Torino) che lo ha bollato "traditore".

Urbano Cairo | Gabriele Maltinti/Getty Images
Urbano Cairo | Gabriele Maltinti/Getty Images

Insieme ad Agnelli parteciperanno alla Superlega anche le altre due "big" storiche d'Italia, Inter e Milan, anch'esse non esenti da critiche. E i tre club ad ogni modo, vorrebbero anche continuare a partecipare alla Serie A, quella che secondo le altre società "con 350 milioni garantiti ogni anno continueranno a vincere semper Juve, Inter e Milan". E Repubblica ha riportato la risposta di Andrea Agnelli alle "accuse" dei suoi colleghi in Lega: "Ma è così da ottanta anni, mi pare".

Giovanni Carnevali | Alessandro Sabattini/Getty Images
Giovanni Carnevali | Alessandro Sabattini/Getty Images

Una risposta tanto strafottente, secondo la maggior parte dei presidenti, che ha scatenato le ire dell'amministratore delegato del Sassuolo Giovanni Carnevali, che ha ribadito "siamo stati presi in giro", riferendosi al voltafaccia di Agnelli sull'ingresso dei fondi nel discorso dei diritti tv. E ora, probabilmente, tutti hanno capito perchè.

Segui 90min su Instagram per restare aggiornato sulla Serie A.