Al via campionati mondiali di Sambo 2021 in Uzbekistan

·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 10 nov. (askanews) - I campionati mondiali di Sambo 2021 si terranno dal 12 al 14 novembre nella capitale dell'Uzbekistan, la città di Tashkent. Partecipano anche l'Italia e gli Usa. Le competizioni sportive di sambo maschile e femminile, così come nel combattimento di sambo maschile si terranno nel complesso sportivo "Uzbekistan". Questo torneo sarà il primo campionato mondiale in cui i vincitori saranno determinati in 7 categorie di peso.

Il montepremi del Campionato del Mondo è di 231.000 dollari USA. Il partner generale del World Sambo Championship è Rosneft, il partner ufficiale è VTB Bank.

Al torneo sono attesi atleti provenienti da 50 paesi: Azerbaigian, Algeria, Armenia, Bahrain, Bulgaria, Brasile, Burkina Faso, Venezuela, Guinea, Germania, Grecia, Georgia, Repubblica Dominicana, Egitto, Israele, Indonesia, Giordania, Iran , Irlanda, Spagna, Italia, Kazakistan, Camerun, Cipro, Kirghizistan, Colombia, Corea, Costa Rica, Lituania, Mali, Marocco, Messico, Moldavia, Mongolia, Niger, Paesi Bassi, Repubblica di Bielorussia, Romania, Macedonia del Nord, Serbia, USA, Tagikistan, Trinidad e Tobago, Turkmenistan, Uzbekistan, Ucraina, Filippine, Francia, Croazia, Svizzera e dalla Federazione panrussa di sambo.

La trasmissione video in diretta del Campionato del Mondo si terrà sul sito web della FIAS, la federazione internazionale dello sport candidato a passare sotto l'egida dei cinque cerchi olimpici. Le finali per tre giorni saranno trasmesse in diretta sul canale TV Eurosport, oltre che sui canali TV nazionali e sportivi di diversi paesi.

La competizione si svolgerà in condizioni sanitarie speciali associate alla pandemia di COVID-19. I partecipanti ai Campionati del Mondo dovranno sottoporsi regolarmente ai test e rispettare tutti gli standard sanitari.

"I Mondiali 2021, che prenderanno il via a Tashkent nei prossimi giorni, passeranno alla storia come il primo campionato che la nostra federazione terrà dopo aver ricevuto il pieno riconoscimento dal Comitato Olimpico Internazionale", ha affermato il presidente della Fias Vasily Shestakov. "Già venerdì gli atleti si sfideranno non solo per il titolo dei sambisti più forti del pianeta, ma anche per le posizioni di vertice della classifica mondiale. Sono sicuro che il pubblico apprezzerà i prossimi combattimenti. Separatamente, vorrei ringraziare l'Associazione SAMBO dell'Uzbekistan per la sua disponibilità ad assumersi la responsabilità di tenere il torneo principale del calendario FIAS in piena pandemia con la fornitura delle necessarie misure di sicurezza per tutti i partecipanti alla competizione", ha aggiunto.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli