Albertini avvisa il Barcellona: "La Juventus non è il PSG"

Demetrio Albertini mette in guardia il Barcellona: "La Juventus non è il PSG, per battere i bianconeri servirà innanzitutto grande pazienza".

Cresce sempre di più l'attesa per il ritorno dei quarti di finale di Champions League tra Barcellona e Juventus: nel match d'andata in quel di Torino ad avere la meglio sono stati i bianconeri con il punteggio di 3-0 che obbligherà gli uomini di Luis Enrique a compiere un'altra impresa dopo quella incredibile arrivata contro il PSG.

Per i blaugrana ci sarà dunque da sudare, parola di Demetrio Albertini, intervistato dal 'Mundo Deportivo': "Il Barcellona è capace veramente di tutto ma la Juventus non è il PSG e stavolta il compito sarà più complicato. Sono curioso di vedere quale sarà l'atteggiamento di Allegri: se deciderà di difendersi o provare a giocarsi le sue carte per battere una delle squadre più forti al mondo".

"Messi, Suarez e Neymar sono tra i più forti al mondo - spiega Albertini - e se sono in forma le possibilità di eliminare la Juventus dalla Champions aumentano inevitabilmente. Il Barcellona dovrà avere pazienza e rispetto degli avversari, solo così potrà cercare di rimontare".

Il fattore Camp Nou potrebbe giocare a favore degli uomini di Luis Enrique: "Giocare lì non è la stessa cosa valida per altri stadi, c'è un'atmosfera che finisce per condizionare la squadra avversaria. La Juventus però è una squadra esperta e cercherà di non farsi influenzare".

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità