Albon: "Sto cercando di capire la Red Bull, è molto diversa"

Matteo Nugnes
motorsport.com

C'erano tanti occhi puntati su Alexander Albon oggi a Spa-Francorchamps, visto che si trattava del suo debutto assoluto al volante della Red Bull. Una prima uscita tutto sommato positiva per lui, che su una pista tecnica come quella belga ha incassato un ritardo di quattro decimi da Max Verstappen.

Sicuramente la posizione non è esaltante, perché nel turno pomeridiano si è dovuto accontentare del decimo posto (ma anche l'olandese è sesto), ma alla fine per lui è importante scoprire la RB15 e lavorare in ottica gara, visto che dovrà fare i conti con una penalità che lo arretrerà al fondo della griglia per aver montato la power unit evoluta Honda.

Per ora quindi Alex si è concentrato con le differenze con la Toro Rosso che ha guidato fino in Ungheria: "Non è andata male, anche se è difficile dirlo. Sto cercando di capire la Red Bull, perché è molto diversa rispetto alla Toro Rosso, quindi sto provando a coglierne i lati positivi, ma anche come lavora il team. E' un po' questo il mio percorso di lavoro".

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Quando gli è stato domandato quali sono gli aspetti su cui sono più differenti le due vetture, ha aggiunto: "Nulla di specifico, devo trovare uno stile di guida diverso rispetto alla Toro Rosso dopo aver passato sei mesi a guidare quella macchina. Ora devo un po' resettare il cervello e ripartire quasi da zero. Non c'è una cosa in particolare, ma tanti aspetti diversi".

Infine, ha confermato che per lui il lavoro odierno è stato soprattutto in ottica gara: "Ci siamo concentrati particolarmente su questo e c'è ancora tanto lavoro da fare. Devo fare dei progressi, ma questo è chiaro. Vedremo come andrà".

Alex Albon, Red Bull Racing RB15

Alex Albon, Red Bull Racing RB15 <span class="copyright">Mark Sutton / Sutton Images</span>
Alex Albon, Red Bull Racing RB15 Mark Sutton / Sutton Images

Mark Sutton / Sutton Images

Alex Albon, Red Bull Racing RB15

Alex Albon, Red Bull Racing RB15 <span class="copyright">Zak Mauger / LAT Images</span>
Alex Albon, Red Bull Racing RB15 Zak Mauger / LAT Images

Zak Mauger / LAT Images

Alex Albon, Red Bull Racing

Alex Albon, Red Bull Racing <span class="copyright">Mark Sutton / Sutton Images</span>
Alex Albon, Red Bull Racing Mark Sutton / Sutton Images

Mark Sutton / Sutton Images

Alex Albon, Red Bull Racing RB15

Alex Albon, Red Bull Racing RB15 <span class="copyright">Andy Hone / LAT Images</span>
Alex Albon, Red Bull Racing RB15 Andy Hone / LAT Images

Andy Hone / LAT Images

Alex Albon, Red Bull Racing RB15

Alex Albon, Red Bull Racing RB15 <span class="copyright">Andy Hone / LAT Images</span>
Alex Albon, Red Bull Racing RB15 Andy Hone / LAT Images

Andy Hone / LAT Images

Alex Albon, Red Bull Racing

Alex Albon, Red Bull Racing <span class="copyright">Mark Sutton / Sutton Images</span>
Alex Albon, Red Bull Racing Mark Sutton / Sutton Images

Mark Sutton / Sutton Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB15

Max Verstappen, Red Bull Racing RB15 <span class="copyright">Steven Tee / LAT Images</span>
Max Verstappen, Red Bull Racing RB15 Steven Tee / LAT Images

Steven Tee / LAT Images

Termocoperte di Alex Albon, Red Bull Racing

Termocoperte di Alex Albon, Red Bull Racing <span class="copyright">Erik Junius</span>
Termocoperte di Alex Albon, Red Bull Racing Erik Junius

Erik Junius

Il casco di Alex Albon, Red Bull Racing Racing

Il casco di Alex Albon, Red Bull Racing Racing <span class="copyright">Mark Sutton / Sutton Images</span>
Il casco di Alex Albon, Red Bull Racing Racing Mark Sutton / Sutton Images

Mark Sutton / Sutton Images

Alex Albon, Red Bull Racing

Alex Albon, Red Bull Racing <span class="copyright">Mark Sutton / Sutton Images</span>
Alex Albon, Red Bull Racing Mark Sutton / Sutton Images

Mark Sutton / Sutton Images

Potrebbe interessarti anche...