Alex Zanardi, quali sono le novità sulle sue condizioni di salute?

·2 minuto per la lettura
Alex Zanardi
Alex Zanardi

Notizie positive sembrano arrivare per quanto riguarda le condizioni del campione paraolimpico Alex Zanardi. L’atleta è stato vittima di un gravissimo incidente circa 9 mesi fa. Ora, secondo la moglie e il figlio, starebbe progressivamente riottenendo la sua “percezione sensoriale”.

Alex Zanardi, notizie recenti sulle condizioni del campione

Zanardi, 54 anni, è stato coinvolto la scorsa estate in un incidente stradale. Il 19 giugno 2021 stava partecipando ad una corsa di beneficenza con la sua handbike. Erano circa le 17 e l’atleta stava percorrendo la Statale 146 del Comune di Pienza (Toscana). Ad un certo punto, mentre affrontava una curva, non è riuscito più a controllare la sua handbike. È quindi finito nella carreggiata opposta, dove passava in quel momento un Tir. Lo schianto è stato terribile. Zanardi si è ritrovato con fratture multiple delle ossa della testa. Ad esse, si sono aggiunte poi anche diverse lesioni molto serie nel resto del corpo.

Ora, tuttavia, le cose sembrano mettersi per il meglio. Daniela Manni, la moglie, e il figlio Niccolò hanno infatti parlato proprio di questo. Secondo la loro testimonianza, Zanardi sta facendo passi avanti. È stato in grado di identificare i suoi affetti. Ha, inoltre, fatto i primi movimenti, come flettere il pollice o prendere la mano alla moglie. Ha, infine, pure ricominciato a parlare con i propri famigliari. Nonostante tutto ciò sia estremamente positivo, la via per il recupero è però ancora lunga.

Quello dello scorso giugno non è il primo grave incidente di cui è stato vittima Zanardi. L’uomo si è infortunato gravemente anche nel 2001. All’epoca era un pilota automobilistico professionista. Nel corso di una gara a Lausitzring (Germania) è rimasto coinvolto in uno scontro con un’altra vettura. Le sue condizioni si sono rivelate talmente gravi che gli hanno dovuto amputate le gambe per farlo sopravvivere. Nonostante tutto ciò, Zanardi non si è mai perso d’animo. Infatti, una volta ripresosi, ha ricominciato a correre con le auto. Inoltre, è diventato un apprezzato atleta italiano nella disciplina del paraciclismo.