Alla Juve è finito un ciclo durato 9 anni? Ora Agnelli pensa a come farlo ripartire

Antonio Parrotto
·1 minuto per la lettura

Alla Juventus è finito un ciclo? Nonostante tutto, i bianconeri, anche quest'anno hanno alzato un trofeo (la Supercoppa italiana) e sono in finale di Coppa Italia. Probabilmente però alla Juve tutto questo non basta.

I due obiettivi principali sono sfuggiti o comunque stanno per sfuggire di mano: la Champions è andata con la cocente eliminazione agli ottavi di finale per opera del Porto, in campionato ci sono 10 punti di distacco dall'Inter capolista, con il primo posto in classifica in altre mani, finirebbe infatti il filotto di 9 anni consecutivi.

Andrea Agnelli | Marco Rosi/Getty Images
Andrea Agnelli | Marco Rosi/Getty Images

Questi trionfi, scrive La Gazzetta dello Sport, sono stati composti da due cicli distinti e connessi: quello di Antonio Conte e quello di Max Allegri. Il terzo ciclo invece stenta a decollare. Prima Sarri, mandato via nonostante lo Scudetto, poi Andrea Pirlo. A quest'ultimo però, a detta della società, dovrebbe essere data una prova d'appello. Salvo improbabili rimonte, un nuovo ciclo non è partito nemmeno quest’anno. In società sono in corso i lavori per capire da chi e cosa ripartire nella prossima stagione, anche alla luce di come si concluderà questa in corso. Anche i prossimi mesi saranno decisivi per delineare al meglio le strategie future della Juventus. L'obiettivo di Agnelli, e anche la speranza, è che quest’anno sia solamente un episodio sfortunato.

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Juventus e della Serie A.