Alla Juve serve Cristiano Ronaldo: la Champions si gioca anche sulla differenza reti

Antonio Parrotto
·1 minuto per la lettura

La corsa Champions si gioca sui dettagli. E potrebbe giocarsi anche sulla differenza reti. In caso di quarto posto a pari merito tra due di queste squadre, il primo parametro da prendere in considerazione sarebbe quello degli scontri diretti, poi la differenza reti.

Sì perché la Juve deve ancora affrontare il Milan (i bianconeri hanno vinto all'andata 3-1) ma con la Lazio, ad esempio, ha il vantaggio degli scontro diretti, con il Napoli invece è in parità. La Juve infatti ha perso all'andata per 1-0 e ha vinto al ritorno per 2-1. Non valgono i gol in trasferta come in Champions, come da regolamento, sarà decisiva la differenza reti.

Cristiano Ronaldo | Gabriele Maltinti/Getty Images
Cristiano Ronaldo | Gabriele Maltinti/Getty Images

Al momento il Napoli è in vantaggio sulla Juve di una rete (36 contro 35) e il Milan nettamente staccato (19). Oltre a subire meno in difesa, insomma, sarà fondamentale per la Juve il ritorno al gol di Cristiano Ronaldo. Come riferito dalla Gazzetta dello Sport, il portoghese non segna da 3 gol (4 se si considera la gara saltata con l'Atalanta) e un'assenza così lunga dai tabellini (4 gare) non si vedeva da novembre del 2017, da quando vestiva la maglia del Real Madrid. Dunque ritrovare il suo cannoniere, per la Juve, sarebbe fondamentale.

Segui 90min su Facebook.