Alla scoperta di Toma Basic, il nuovo obiettivo di mercato del Napoli

·2 minuto per la lettura

Il periodo tra la fine di una stagione e l'inizio della successiva, occupato dal calciomercato, è da sempre una selva di nomi di possibili acquisti, tra tanti reali e altrettanti impossibili. E per il Napoli di Luciano Spalletti, negli ultimi giorni, è uscito quello di Toma Basic.

Toma Basic in azione | VALERY HACHE/Getty Images
Toma Basic in azione | VALERY HACHE/Getty Images

Chi è Toma Basic

Toma Basic è un centrocampista centrale croato (nato a Zagabria nel 1996), di proprietà del Bordeaux, molto robusto fisicamente visto il metro e 90 di altezza. Cresciuto calcisticamente tra il Dubravka e l'Nk Zagabria - ben 7 gli anni passati in quest'ultima squadra croata (dal 2007 al 2014) - viene acquistato nel 2014 dall'Hajduk Spalato che lo gira in prestito al Rudes (2ª divisione croata). Poi il ritorno alla base nel 2015 e l'esordio in prima squadra, per un totale di 60 presenze (e 9 reti) fino al 2018, prima dell'arrivo del Bordeaux, dove milita ancora oggi.

Caratteristiche

Essendo giovane, Toma Basic ha ancora tanti margini di crescita e miglioramento. Per ruolo - centrocampista centrale - e conformazione fisica ricorda molto Bakayoko. Proprio il calciatore che il Napoli, con l'addio di Gattuso, non riscatterà dall'alto dei 35 milioni di euro chiesti dal Chelsea. Basic è per lo più un incontrista che, nel 4-2-3-1 di Spalletti, giocherebbe di sicuro nei due di centrocampo.

Toma Basic | Eurasia Sport Images/Getty Images
Toma Basic | Eurasia Sport Images/Getty Images

Quanto costerà

Il Bordeaux valuta Toma Basic poco più di 10 milioni di euro. Un prezzo destinato a scendere, visto che il contratto con il club francese scade a giugno 2022, con il Napoli che si è già mosso con un'offerta in prestito con diritto di riscatto, ma per cui servirebbe prima il rinnovo. E De Laurentiis è orientato ad offrire circa 7-8 milioni di euro, vista la scadenza ravvicinata.

È l'acquisto giusto per il Napoli?

A livello numerico nella rosa partenopea, quello di Basic potrebbe essere un acquisto corretto, visto che ci sarebbe da sostituire Tiemoué Bakayoko. Ma è anche vero che Spalletti predilige più qualità nei due di centrocampo, con uno dei centrali che spesso si abbassa in difesa (come faceva De Rossi per intenderci). Il Napoli farebbe meglio a guardare altrove.

Segui 90min su Instagram.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli