Allarme Covid, a Roma arrivano gli inglesi: il caso della quarantena impossibile

·2 minuto per la lettura

Gli Europei tornano a Roma, sabato 3 luglio l'Olimpico ospiterà uno dei quarti di finale e i risultati della serata di ieri aprono il caso: avendo superato rispettivamente Svezia e Germania, Ucraina e Inghilterra si sono conquistate l'accesso a questa partita, ma con i tifosi britannici come si fa? Un rebus che rischia di provocare ulteriore attrito tra il governo italiano e quello del Regno Unito, già in contrasto sulle final four di Euro 2020 a Wembley.

QUARANTENA IMPOSSIBILE - Il nodo riguarda l'impossibilità dei tifosi inglesi di presentarsi regolarmente allo stadio per sostenere Kane e compagni osservando la quarantena di cinque giorni che il governo Draghi, lo scorso 18 giugno, ha imposto per chi arriva dalla Gran Bretagna, causa l'impennata di contagi Covid dati dalla variante Delta del virus. All'Olimpico saranno ammessi 16mila spettatori, il 68% dei biglietti è già stato venduto mentre il restante 32% viene ripartito tra le federazioni delle due squadre impegnate: a quella britannica andranno quindi circa 2.500 biglietti, che rischiano di restare invenduti in Inghilterra per l'impossibilità di rispettare la quarantena. Londra potrebbe chiedere un'eccezione, ma non potrebbe essere accolta e anzi, le autorità italiane sono intenzionate ad intensificare i controlli per evitare eventuali 'infiltrati' che, in caso di accertata trasgressione, rischiano anche procedimenti penali. Un accordo di favore è inoltre ulteriormente complicato dalla campagna che Mario Draghi e Angela Merkel, con l'appoggio dell'Unione Europea, stanno portando avanti per spostare semifinali e finali da Wembley, mentre dall'altra parte Uefa e governo Johnson insistono sul fatto che la campagna vaccinale abbatta ogni rischio.

VIDEO - Euro 2020: Diamanti, pesante frecciata alla Francia

OCCHIO ALLA RUSSIA - Se all'Olimpico il nodo riguarda la quarantena impossibile per i tifosi inglesi, preoccupa invece l'impennata di casi Covid in Russia, alle prese con il nuovissimo ceppo Delta Plus che appare più contagioso e più difficile da curare. L'ente sanitario nazionale Rospotrebnadzor ha già chiesto al governo di proibire tutte le manifestazioni di massa e, qualora la richiesta fosse accolta, allora salterebbe il quarto di finale tra Svizzera e Spagna, in programma venerdì alle 18 a San Pietroburgo.

VIDEO - Euro 2020, l'Inghilterra rompe il tabù Germania. Grande festa a Londra

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli