Alle Paralimpiadi sfila bandiera Afghanistan senza atleti

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 24 ago. (askanews) - La bandiera dell'Afghanistan è stata portata alla cerimonia di apertura da un volontario dei Giochi, come atto di solidarietà dopo che i due atleti paralimpici del Paese sono stati costretti al ritiro.

Per il Taekwondo Zakia Khodadadi, prima donna afghana alle Paralimpiadi bloccata a Kabul, e l'atleta Hossain Rasouli. Per loro non i limiti fisici, ma la catastrofe che sta affrontando il loro Paese sono stati l'ostacolo invalicabile. Sarebbero dovuti arrivare in Giappone all'inizio di questo mese, ma hanno dovuto ritirarsi.

Khudadadi, 23 anni, in precedenza aveva detto di essere "entusiasta" dalla prospettiva di essere la prima donna a competere ai Giochi per il suo paese da Atene 2004, mentre Rasouli, 24 anni, ha affermato che la possibilità di esibirsi a Tokyo era un "sogno". Purtroppo il sogno non si è avverato.

Un'altra paratleta afghana, Nilofar Bayat, è stata accolta da una squadra di basket in carrozzina a Bilbao dopo che lei e suo marito sono fuggiti in Spagna.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli