Allegri fissa a 91 la quota Scudetto e avverte: "Il Barcellona ci salterà addosso"

Ormai non ci sono più dubbi sul rinnovo di Max Allegri con la Juventus, l'incontro decisivo potrebbe avvenire già la prossima settimana.

La Juventus supera di slancio anche l’ostacolo Pescara e, approfittando del contemporaneo pareggio interno della Roma contro l’Atalanta, allunga sui giallorossi avvicinandosi ulteriormente allo Scudetto.

Massimiliano Allegri, intervistato ai microfoni di Mediaset Premium, ha spiegato: “I ragazzi oggi sono stati bravi a vincere la gara ma potevano gestirla meglio e sprecare meno. C’era grande caldo, si è corso molto, in partite come questa si deve fare tutto al meglio. Nel secondo tempo non riuscivamo a chiudere le azioni e perdevamo palla”.

La Juventus può ora concentrarsi sulla prossima fondamentale sfida di Champions League con il Barcellona: “Al Camp Non ci salteranno addosso, sarà molto importante la prima mezz’ora. Quello che dovremo fare è giocare per cercare il goal come abbiamo fatto a Napoli, l’obiettivo è segnare due reti. Serviranno coraggio ed autostima, possiamo andare in semifinale ma sappiamo che non sarà facile”.

Intanto in campionato il vantaggio sulla Roma aumenta: “Loro possono arrivare a 90 punti, noi ne dobbiamo fare 91. Ci attendono ancora gare complicate, adesso però ci concentriamo su mercoledì e poi penseremo al Genoa”.

Intervistato da 'Sky Sport' invece Allegri ammette di avere gli uomini contati in attacco ma sottolinea: "Siamo partiti con un certo modulo, poi è cambiato tutto. Anche Kean è fuori, speriamo torni presto perchè servono forze fresche". 

Infine il tecnico esalta Higuain, match-winner di giornata con una doppietta: "In certe partite è micidiale. Oggi ha vinto nelle occasioni che gli sono capitate".

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità