Allegri, la 'pedata' e l'espulsione: cos'è successo davvero dopo il gol di Perisic

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

"È passato uno dell'Inter e mi ha dato una pedata. Non so chi fosse, ma mi sono arrabbiato. È umano. È venuto l'arbitro e ha espulso me. Giustamente...". Massimiliano Allegri aveva descritto così, nel dopo-partita della finale di Coppa Italia persa contro l'Inter, l'episodio della sua espulsione ai microfoni di Mediaset. Ma com'è andata davvero?

LA RICOSTRUZIONE - Un passo indietro. La serata che ha confermato una stagione incolore per i bianconeri, con lo "zero" alla casella titoli come non succedeva dai tempi di Del Neri, ha visto, in diverse situazioni di tensione, venir fuori la rabbia dell'allenatore. Soprattutto nei supplementari. Il tecnico, dopo una prima discussione avvenuta con Farris (il vice di Simone Inzaghi), ha ricevuto un'ammonizione. Un giallo a testa, a partita in corso. Dopo il 4-2 di Perisic, sigillo al trionfo nerazzurro, Max perde le staffe. Va a discutere con la panchina interista, D'Ambrosio prova a fermarlo, ma il litigio a distanza continua. Animi accesi. Espulsione per il tecnico della Juventus da parte dell'arbitro Valeri.

LA SPIEGAZIONE - Rabbia dettata dal momento, nervosismo, delusione. Per Max, la fotografia di una stagione sotto le aspettative in pochi minuti. "Non cambia niente sapere cosa è successo e cosa no, c'è da fare i complimenti all'Inter che ha vinto. Noi usciamo da un'annata in cui non abbiamo vinto neanche un trofeo. Questa rabbia va tenuta per l'anno prossimo quando dobbiamo tornare a vincere", il commento del tecnico dopo il riferimento all'episodio della pedata. Un termine, quello di Allegri, forse esagerato. Almeno a giudicare dalle immagini televisive che in queste ore stanno alimentando i commenti dei tifosi, da una parte e dall'altra, sui social. Come si vede nei video diffusi, Mario Cecchi, assistente di Inzaghi, incrocia Allegri al ritorno in panchina. I due si sfiorano e Cecchi chiede scusa. In quel momento, Allegri chiede spiegazioni e poi si avvicina all'area nerazzurra. In una reazione sproporzionata per l'episodio.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli