Allegri: "L'Ajax ha meritato, noi bene un tempo. Futuro? Ho comunicato la mia scelta al presidente"

Antonio Parrotto
90min

​Massimiliano Allegri, allenatore della ​Juventus, ha parlato al termine della sfida commentando la sconfitta e l'uscita di scena dai bianconeri dalla Champions League. L'Ajax ha vinto per 2-1 in casa dei bianconeri e ha strappato il pass per le semifinali. Ecco le sue dichiarazioni a Sky Sport.


Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

La gara?

"Nel secondo tempo l'Ajax ha meritato ampiamente il passaggio del turno. Nel primo tempo abbiamo fatto una grande partita. Abbiamo avuto un po' di frenesia dopo che conquistavamo la palla e loro hanno avuto delle difficoltà. Dopo il calcio è bestiale e vai a prendere un gol in maniera assurda. Abbiamo avuto un po' di paura, dovevamo mantenere le distanze e giocare una partita diversa e invece è stata una partita difficile".

FBL-EUR-C1-JUVENTUS-PRESSER
FBL-EUR-C1-JUVENTUS-PRESSER


L'infortunio di Douglas Costa?


"E' normale che quando arrivi in questo momento della stagione se hai tutta la rosa a disposizione e te ne può mancare uno è meglio perché queste partite si giocano sulle condizioni e sui cambi. Douglas Costa, Khedira e Cuadrado non li ho mai avuti quest'anno, Chiellini fuori. E giocare una gara andata e ritorno in una settimana la puoi pagare. Con Kean nel secondo tempo abbiamo avuto più profondità ma abbiamo perso compattezza e loro hanno preso il gioco in mano".


Futuro?


"Col presidente abbiamo parlato avanti ieri e nei prossimi giorni ci vedremo, avevo comunicato la decisione che sarei rimasto, una decisione che avevo già preso da tempo. Queste partite ti rimangono sulle gambe e sulla testa e qualcuno può aver pagato. Loro sono stati bravi a chiudere nel primo tempo nell'uno contro uno, nel secondo tempo lo stesso. Siamo stati bravi per un tempo, all'andata c'è stato più equilibrio".


Manca un leader vero in mezzo al campo?


"Una volta in vantaggio 1-0, dopo 4 minuti abbiamo preso l'1-1, come ad Amsterdam praticamente. Queste situazioni vanno evitate, bisogna far passare il tempo e portare a casa il risultato fino al primo tempo e sono convinto che avremmo fatto un secondo tempo diverso ma ci sono molti meriti dell'Ajax".


Dove metto l'Ajax in vista del prosieguo della stagione?


"Due anni fa hanno giocato una finale di Europa League. La squadra è forte, altrimenti non avrebbe giocato a questi livelli con noi e con il Real. Noi nel secondo tempo ci siamo un po' spaccati e dovevamo sfruttare meglio le occasioni, non abbiamo avuto pazienza".


Errore sul primo gol?


"Se Bernardeschi avesse fatto lo scatto non ci sarebbe arrivato, doveva allinearsi all'ultimo uomo, bisognava avere velocità nel salire".


Dybala deresponsabilizzato da Ronaldo?


"No assolutamente. Ronaldo ci ha dato tanto. Per vincere la Champions devi arrivare al momento giusto nelle condizioni migliori. Noi è da un mese e mezzo che cerchiamo di recuperare i calciatori. C'erano situazioni d'emergenza e non puoi portarle alle lunghe. Quando abbiamo vinto col Barcellona mancava Busquets, uno che determina. A noi oggi ne mancavano 4-5. Bisognava palleggiare meglio, avere più pazienza: abbiamo avuto fretta, nel secondo tempo l'abbiamo buttata via. Ai ragazzi non ho niente da rimproverare".


Errore sul gol di de Ligt?


"Noi abbiamo solo due marcature a zona, sono tutti a uomo e qualcuno l'ha perso. I dettagli fanno la differenza. Abbiamo regalato due gol e mezzo all'Ajax sui tre presi. Nel secondo tempo l'Ajax ha meritato di vincere e di passare. La Juve però in quarto di finale non può regalare gol come quello di de Ligt, dovevamo avere più attenzione. Nel primo tempo abbiamo recuperato molti palloni in avanti, dopo vai in vantaggio e subisci il gol e diventa tutto più difficile, l'abbiamo pagato a livello mentale".

Da oggi 90min sbarca su Telegram: iscriviti al nostro canale per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Juventus e della Serie A.

Potrebbe interessarti anche...