Allegri si compiace: "Bello vedere giocare la Juventus"

Quattro goal al Genoa e Scudetto sempre più vicino per la Juventus, uscita tra gli applausi dello Stadium al termine di una prestazione straripante, che ha fatto divertire anche Massimiliano Allegri.

"E' bello vedere giocare i ragazzi - ha dichiarato il tecnico bianconero nel post gara - , e non è semplice visto il ciclo di partite. Non siamo una macchina perfetta, bisogna sempre migliorare.

Non era facile contro il Genoa che ha fatto bene con la Lazio e ha cambiato l'allenatore, poi dopo la Champions poteva esserci un calo fisico e mentale".

Per lo Scudetto manca davvero poco, ma guai a pensare che sia fatta: "Mancano otto punti perché la Roma può arrivare a 90 e ci mancano 5 partite. Non dimentichiamoci che abbiamo ancora lo scontro diretto. I ragazzi stanno bene, ho fatto alcuni cambi ma l'importante è che non sia cambiato il risultato. 

Ho la possibilità di cambiare molti giocatori per avere sempre energie fresche. C'è molto entusiasmo, ma dobbiamo pensare a una gara alla volta perché per il momento non abbiamo vinto niente. Non dobbiamo abbassare al concentrazione, migliorare quello che possiamo e continuare così".

In Champions non sarà affatto agevole contro il Monaco, ma meglio che affrontare il Real: "Come storia e impatto ambientale è una cosa diversa.  Il Monaco è come noi su tre competizioni. Sono tosti, densi e veloci davanti. A centrocampo c'è qualità, a campo aperto sono devastanti. A Montecarlo ci vorrà equilibrio e attenzione. Loro subiscono, ma a campo aperto".

Sarà un periodo di fuoco per la Juve: "Abbiamo cinque giorni per preparare bergamo poi altri quattro giorni, posso cambiare quattro giocatori, importante, abbiamo entusiasmo, dobbiamo fare un passo alla volta, un cammino fatto passo dopo passo, cercando di migliorare le cose da migliorare senza abbassare la concentrazione".

Chiusura sul futuro, che non dipende dal triplete: "Non dipende dal vincere tutto o niente, dipende dagli stimoli ed obiettivi diversi, sto bene, ci sono le possibilità per continuare, non è la priorità il contratto ma vincere campionato e Champions".

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità