Allegri verso la rinuncia a Mandzukic: "Difficilmente giocherà, Cuadrado e Dybala ok"

Massimiliano Allegri non potrà contare su Mario Mandzukic per la sfida contro il Napoli: "Difficilmente sarà della partita. Cuadrado e Dybala ok".

Il pareggio arrivato sul campo del Napoli in campionato ha soddisfatto Massimiliano Allegri : la sua Juventus è chiamata ad un nuovo banco di prova allo stadio 'San Paolo', stavolta per il ritorno delle semifinali di Coppa Italia che vede i bianconeri in vantaggio in virtù del 3-1 dell'andata a Torino.

Intervenuto nella conferenza stampa della viglia, il tecnico bianconero ha dovuto ammettere la sempre più probabile assenza di Mario Mandzukic , reduce da un'infiammazione al ginocchio: "Valuteremo le sue condizioni ma difficilmente potrà scendere in campo, le sensazioni sono negative. Potrebbe giocare Sturaro al suo posto, ci sono diverse soluzioni. Cuadrado e Dybala invece stanno bene, sono a completa disposizione".

La finale di Coppa Italia è un obiettivo: "Vogliamo raggiungerla per la terza volta di fila e cercare di vincerla. Nell'ultimo match di campionato il Napoli ci ha messo in grande difficoltà sotto il punto di vista tecnico, noi dovremo migliorare proprio in questo aspetto e non sbagliare troppo. Più si tiene la palla e meno si difende, noi dovremo fare questo".

"Con il 2-0 il Napoli passerebbe - spiega Allegri - e per questo dovremo segnare per forza almeno un goal. Mi aspetto un'altra ottima prestazione dei partenopei: in campo ci vanno gli avversari, altrimenti ci sarebbero soltanto delle sagome. Siccome però si fatica anche a segnare contro le sagome, la situazione non è affatto facile da affrontare. Nel calcio si attacca e si difende, a volte capita che la palla ce l'abbiano di più i tuoi avversari. Tra l'altro il Napoli gioca in maniera simile al Barcellona e per questo sarà un incrocio ancor più importante per noi".

Il clima sarà quello ideale per una partita: "Mi complimento con la Questura visto che la nostra trasferta a Napoli è stata organizzata nel migliore dei modi: magari è stato un po' eccessivo il fatto di esser stati blindati dall'albergo allo stadio, questo deve farci pensare. C'è stata anche un'ottima gestione da parte dell'arbitro, ogni tanto si può dire anche qualcosa a favore dei fischietti".

In porta giocherà Neto: "Sarà lui il nostro portiere, al 100%. Alex Sandro dovrebbe rientrare, anche se valuterò dopo l'allenamento di oggi. Devo gestire le forze perché ci aspetta un periodo in cui dovremo scendere in campo ogni tre giorni. I diffidati non influenzeranno le mie scelte, se qualcuno verrà squalificato salterà la finale se ci andremo, punto. Lo scorso anno non la giocò Bonucci, due anni fa Marchisio: per fortuna ho una rosa importante e chi scende in campo fa sempre il suo dovere".

Servirà ritrovare il miglior Higuain: "Contro il Napoli ha fatto bene, mi aspettavo facesse peggio sinceramente. In quelle poche occasioni che si è visto ha dimostrato di godere di un'ottima condizione fisica e mentale, il che non era affatto facile. Domenica si è comportato in maniera esemplare. Domani potrebbero esserci anche 7-8 cambi, vediamo. Lemina? Si è comportato bene, non posso chiedergli di fare cose che non rientrano nelle sue caratteristiche".

"Non so se il Napoli cambierà qualcosa in attacco - conclude Allegri - questo dovreste chiederlo a Sarri: è logico che nel caso dovesse giocare uno tra Pavoletti e Milik o Mertens le cose cambierebbero a seconda della scelta".

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità