Alonso: "Hamilton e Schumacher hanno dominato grazie alle macchine"

Antonio Russo

in questi ultimi anni si è dimostrato uno dei piloti più versatile nell'intero panorama del motorsport. Lo spagnolo, infatti, ha preso parte a diverse competizioni riuscendo sempre ad essere molto competitivo. L'ultimo esperimento dell'asturiano è arrivato con la Dakar, una manifestazione motoristica molto dura nella quale però, ancora una volta, lo spagnolo non ha sfigurato.

In un'intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport, Nando ha così commentato il suo impegno alla Dakar: "Questa è una sfida personale, essere veloci in una macchina da rally. Vincere la 500 Miglia, invece, è una sfida più competitiva. Lì l'unico obiettivo è vincere. Sono molto vicino a chiudere con il team Andretti. Quest'anno non voglio fare programmi, ma pensare bene al 2021: riflettere se voglio tornare in F1 ancora qualche anno o prendere parte a tutto il campionato Indy o ancora fare il Wec".

Leggi anche:

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Video Dakar, disastro Alonso: capotta nella tappa Marathon!Alonso: "Non ho nulla da dimostrare in questa Dakar"

ha anche svelato di aver ricevuto due-tre telefonate da parte di alcuni team che erano interessati a lui già per questa stagione di F1 che è alle porte, ma ha anche aggiunto di aver rifiuto il tutto.

Il pilota spagnolo si è poi soffermato sui suoi ex colleghi: "Lewis può vincere il 7° Mondiale, l'8° non so. Sia lui che Michael hanno dominato grazie alle prestazioni delle macchine, cosa che ha consentito loro di fare quello che volevano lontano dalle gare. Michael aveva disciplina e preparazione maggiori e un coinvolgimento più intenso con tutto il team. Lewis ha un carattere diverso e uno stile di vita che non sarebbe compatibile se avesse una vettura normale. è giovane e ha talento, speriamo abbia davanti tanti anni con delle possibilità".

Potrebbe interessarti anche...