Alps tour: cinque italiani conquistano la 'carta' a tempo pieno

Adx

Roma, 22 dic. (askanews) - Cinque giocatori italiani hanno ottenuto la "carta" categoria 6, ossia a tempo pieno, per l'Alps Tour nella finale della Qualifying School, disputata su due dei tre percorsi del La Cala Resort (America Course par 71, Asia Course par 72), a Mijas Costa, nei pressi di Malaga in Spagna, e vinta dall'inglese Bradley Bawden con 134 (63 71, -9) colpi, che ha superato di misura il portoghese Tomas Bessa Guimaraes (135, -8).

Giocheranno sull'Alps Tour 2020 Stefano Mazzoli (70 69) e Jacopo Vecchi Fossa (68 71), 13.i con 139 (-4), Carlo Casalegno, 20° con 141 (70 71, -2), Michele Cea (72 71) e il dilettante Alessandro Notaro (71 72), 32.i con 143 (par).

In un torneo avversato dal maltempo, dipanatosi su quattro giorni invece che sui tre programmati e ridotto da 54 a 36 buche, hanno ottenuto la categoria 6 i primi 41 classificati, mentre i successivi 27 hanno ricevuto la categoria 8, che non consente la partecipazione a tutte le gare. Tra costoro Alessandro Aloi e gli amateur Takayuki Matsui, Ludovico Addabbo ed Edoardo Giletta, 54.i con 145 (+2).

Infine i finalisti che non hanno superato il taglio saranno in categoria 9 con chances piuttosto limitate di partecipazione agli eventi del 2020. In questo gruppo Alessandro Stucchi e Giovanni Craviolo, 85.i con 148 (+5), Guglielmo Bravetti, 90° con 149 (+6), Lorenzo Castelli e Stefano Ciapparelli, 112.i con 153 (+10), Salvatore Caruso e Andrea D'Agostino (am), 123.i con 157 (+14), Michele Bosco (am), 130° con 162 (+19), e Nicola Usai (am), 133° con 165 (+22). Si sono ritirati Andrea Cavallaro e Vittorio Andrea Vaccaro.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...