Amichevoli, Il Belgio è in confusione, l’Egitto di Salah batte le furie rosse 2-1

Getty Images

Non punge il Belgio di Roberto Martinez nell’amichevole premondiale contro una delle escluse eccelenti: l’Egitto di Momo Salah.

Partono bene le furie rosse (in maglia bianca e pantaloncini blu) che chiedono un calcio di rigore per tocco di mano dopo pochissimi minuti, per il direttore di gara non c’è nulla. Risponde presente Curtois che scalda i guantoni due volte su Trezeguet ben imbeccato da Salah. L’Egitto gioca di rimessa e mette in crisi la lenta difesa belga. Si arriva così al minuto 33’: De Bruyne perde scriteriatamente palla a metà campo, Mostafa Mohamed controlla e calcia un siluro che si insacca alle spalle di Curtois.

Inizia la ripresa e dopo nemmeno un minuto Momo Salah inventa un pallone in velocità per Trezeguet, l’attaccante del Trabzonspor brucia nello scatto Castagne, si invola e segna il 2 a 0. L’Egitto sfiora il terzo gol ancora con Trezeguet ma Curtois ci mette una pezza. Al 76’ il Belgio accorcia le distanze: Carrasco serve un pallone d'oro a Openda sul quale c’è scritto sopra “spingere” e l’attaccante del Lens non sbaglia. Nel finale Salah cerca gloria personale ma il portiere del Real Madrid dice di no.