Amichevoli Nazionali, Mourinho sbotta: "Sono totalmente contrario"

Josè Mourinho ammette le sue colpe sul caso Bastian Schweinsteiger, ora ai Chicago Fire: "Non sono stato giusto con lui, mi pento".

"Sono totalmente contrario alle amichevoli delle Nazionali". A parlare, ai microfoni di 'Sky Sports', è Josè Mourinho, una voce autorevole nel panorama degli allenatori europei. Il tecnico del Manchester United mastica amaro dopo gli infortuni dei 'suoi' Jones e Smalling.

Il primo è finito ko (al piede) in allenamento dopo uno scontro con il compagno di club, che invece ha accusato un problema alla gamba nella fase iniziale dell'amichevole persa dall'Inghilterra contro la Germania. Entrambi sono stati costretti a dare forfait nella successiva gara contro la Lituania, valida per le qualificazioni mondiali.

"Penso che le amichevoli abbiano senso solo prima della fase finale di un torneo, ad esempio prima dell'inizio di un Europeo o di un Mondiale - spiega Mourinho - ma quelle di metà stagione, programmate a ridosso delle gare di qualificazione, non credo ne abbiano".

Il portoghese mette in discussione anche il valore dei suddetti incontri: "Spesso non sono grandi partite, anche se penso che un giorno potrei essere lì (ad allenare una nazionale, ndr) e quindi è meglio non essere troppo critici".

Lo United ha 'prestato' ben 13 giocatori alle varie nazionali e nel prossimo turno di campionato contro il West Bromwich Albion dovrà fare i conti con ben cinque assenze, tra cui quella di Pogba: "Loro hanno avuto un solo giocatore impegnato con la propria nazionale, hanno avuto tutto il tempo per lavorare, riposarsi e preparare la partita. Per noi - conclude Mourinho - sarà dura".

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità