Amoruso bacchetta Cristiano Ronaldo: "Deve rispettare i compagni"

Anche ieri Cristiano Ronaldo ha svolto un lavoro personalizzato, la sua convocazione per Atalanta-Juventus resta in dubbio: deciderà con Sarri.
Anche ieri Cristiano Ronaldo ha svolto un lavoro personalizzato, la sua convocazione per Atalanta-Juventus resta in dubbio: deciderà con Sarri.

Sta facendo parlare di sè in lungo e in largo la decisione di Cristiano Ronaldo di lasciare il campo arrabbiato e dunque lo stadio prima della fine della gara tra la sua Juventus e il Milan. Diverse opinioni post episodio, da chi semplicemente elogia Sarri a chi, anche ex bianconeri, chiedono all'ex Real un comportamento diverso.

Tra questi Nicola Amoruso, che ha giocato alla Juventus tra la fine degli anni '90 e l'inizio dei 2000. Un giocatore ancora decisamente pprezzato dai tifosi bianconeri, visti i sette trofei conquistati durante la sua carriera sotto Madama e i goal segnati verso le due finali di Champions perse nel 1996 e nel 1997.

Intervistato da Radio Bianconera, Amoruso non ha usato giri di parole:

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

"Sono esagerate le critiche, così come il suo comportamento. Bisogna guardare anche al rispetto dei compagni".

Nessuno però mette in dubbio l'importanza di Cristiano Ronaldo, tra i giocatori più importanti della storia:

"È un giocatore indiscutibile, cperò in questo momento non è al massimo della forma. Non bisogna eccedere con le critiche, deve riprendere un po’ di lucidità fisica e mentale".

La Juventus non ha un vero trascinatore in attacco in questa stagione e così Sarri sta ruotando spesso i suoi:

"Bisogna avere umiltà da campione e capire che c’è chi sta meglio di lui, bisogna guardare il bene della squadra".

Amoruso ha elogiato Sarri per il coraggio avuto e per il carattere decisivo nella vittoria della Juventus: contro il Milan, infatti, i bianconeri si sono ripresi la vetta della classifica ai danni dell'Inter di Conte, proprio grazie al giocatore che ha sostituito Cristiano Ronaldo, ovvero Dybala.

 

Potrebbe interessarti anche...