Ancelotti nel mirino della critica, ma ha 400 milioni per rinnovare il Bayern

Il nuovo ds del Bayern, Salihamidzic, ha introdotto il divieto del fumo agli allenamenti: sigarette vietate anche per tutti, anche per Ancelotti.

Sconfitta in Champions League contro il Real Madrid, con conseguente eliminazione dalla competizione, e sconfitta contro il Borussia Dortmund in Coppa di Germania, con annessa eliminazione dal torneo, queste le ultime due partite di un Bayern Monaco ormai in crisi conclamata, considerato che non vince da cinque partite consecutive, come alla formazione bavarese non era mai successo negli ultimi 17 anni.

La squadra di Carlo Ancelotti in campionato conserva un vantaggio di otto punti sul Lipsia e già oggi, in caso di vittoria sul Wolfsburg e mancata vittoria dei Tori Rossi contro l'Ingolstadt, i bavaresi possono vincere il titolo con tre turni d'anticipo e per la quinta volta consecutiva; nondimeno sul tecnico italiano stanno piovendo aspre critiche da parte dei media e dei tifosi.

Si mette addirittura in dubbio l'opportunità che Ancelotti rimanga sulla panchina del Bayern anche nella prossima stagione, anche se la società ha difeso a spada tratta il tecnico italiano confermando che sarà lui l'allenatore dei bavaresi anche nella prossima stagione. La vittoria della Bundesliga, però, era ritenuta un fatto ampiamente scontato e dal Bayern Monaco ci si attendeva invece la vittoria della Champions League, o quanto meno l'approdo alla finale, non certo l'uscita di scena nei quarti. Ad Ancelotti, poi, viene addebbitato soprattutto l'utilizzare poco i giovani talenti a disposizione e affidarsi invece alla vecchia guardia.

Anche nella semifinale di Coppa di Germania contro il Borussia, infatti, il Bayern è sceso in campo con tutti i veterani, da Ribery (34 anni) a Robben (33), da Lahm (33) a Xabi Alonso (35), mentre il 22enne Kimmich è rimasto mestamente in panchina per tutta la gara e il giovane centrocampista, assieme anche al 19enne Renato Sanches e al 20enne Coman sono i grandi talenti che rappresentano il futuro del Bayern ma che anche nel presente avrebbero, secondo le critiche, potuto essere utilizzati più spesso per rigenerare una squadra che ha dato segnali evidenti di stanchezza.

La prossima estate il Bayern dovrà per forza di cose effettuare un buon rinnovamento della squadra anche in termini d'inserimento di elementi giovani, considerato che Lahm e Xabi Alonso si ritireranno a giugno, e l'età avanza di diversi altri componenti della rosa. Secondo quanto riferisce il 'Die Welt', il club bavarese avrebbe a disposizione 400 milioni di euro con cui operare sul mercato; Dybala, Griezmann, Mbappé e Verratti sono il sogno dei tifosi, come riferisce 'Sport Bild', vedremo come si muoverà il Bayern la prossima estate.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità