Ancelotti risponde a Klopp: "E' uno dei pochi da cui accetterei consigli..."

Jurgen Klopp svela un retroscena di questa estate: "Ancelotti mi ha regalato una bottiglia ed un bigliettino, con i complimenti per la stagione".
Jurgen Klopp svela un retroscena di questa estate: "Ancelotti mi ha regalato una bottiglia ed un bigliettino, con i complimenti per la stagione".

Grande stima reciproca, maturata sopratutto a distanza. Carlo Ancelotti e Jurgen Klopp, la vecchia e la nuova guardia del calcio europeo, si sono affrontati più volte in carriera e lo faranno nuovamente mercoledì in quel di Anfield, per il quinto turno di Champions League, per Liverpool-Napoli.


Sesto incontro tra Klopp e Ancelotti, ultimo dei quali andato in scena a settembre, con il tecnico azzurro abile a battere il collega Campione d'Europa grazie alla spinta del San Paolo. Si è così interrotto il pareggio tra i due, con l'ex Real attualmente in vantaggio.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Stima, si diceva, tanto, che Ancelotti, in conferenza stampa, ha risposto a Klopp:

"E' uno dei pochi da cui accetterei consigli...".

In precedenza, di fatto, Klopp aveva elogiato Ancelotti:

"Se c’è un allenatore al mondo che non ha bisogno di alcun consiglio da nessuno allora quello è Carlo Ancelotti. Spero di fare una chiacchierata con lui prima e dopo la partita".

Nonostante Klopp sia il nuovo che avanza, reduce da una finale di Champions persa e una vinta, Ancelotti ha all'attivo tre trionfi nella competizione per club più importante al mondo: nessuno ha fatto meglio del tecnico italiano, primo insieme a Paisley (tre su tre con il Liverpool) e Zidane (tre su tre con il Real Madrid).

Nella scorsa stagione un successo a testa per Ancelotti e Klopp, mentre nel 2013/2014, quarti di finale, il Real superò il turno approdando alle semifinali, ma il Borussia Dortmund del tecnico tedesco rischiò l'impresa battendo i Blancos dell'allenatore italiano 2-0, dopo il 3-0.

 

Potrebbe interessarti anche...