Anche un giocatore Everton positivo, squadra in autoisolamento

Adx
Askanews

Roma, 13 mar. (askanews) - "L'Everton Football Club può confermare che, come misura precauzionale, tutta la prima squadra e il personale tecnico stanno vivendo un periodo di auto-isolamento a seguito di una consulenza medica. Il passo è stato fatto dopo che un giocatore della prima squadra ha riportato sintomi collegabili con il Coronavirus. Il Club è regolarmente in contatto con il giocatore in questione e sta monitorando il benessere di tutti i giocatori e dello staff". Lo scrive in una nota ufficiale l'Everton dopo i controlli effettuati su un proprio giocatore. "La salute, il benessere e la sicurezza di tutti i giocatori, il personale e le parti interessate dell'Everton sono la priorità assoluta del club. Pertanto, il club ha deciso di chiudere tutti i luoghi di lavoro dell'Everton, tra cui la USM Finch Farm, Goodison Park e il suo quartier generale presso il Royal Liver Building nel centro di Liverpool. Anche il negozio al dettaglio del Club a Goodison Park chiuderà, mentre il suo negozio Liverpool ONE non è interessato e rimarrà aperto". "Everton continuerà ad aderire alle linee guida del governo e della sanità pubblica del Regno Unito in merito alla chiusura delle sue strutture e al benessere del personale e discuterà i prossimi passi in merito ai prossimi incontri con la Premier League venerdì mattina. Ulteriori aggiornamenti saranno forniti a tempo debito, compresa la guida relativa alle prossime partite".

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...