In Argentina c'è chi lo accusa, Mascherano: "Mai condizionato un allenatore"

Javier Mascherano risponde all'accusa di essere colui che decide le convocazioni in Nazionale: "Ho la coscienza pulita".

E’ un momento delicato quello che sta vivendo la Nazionale argentina. L’Albiceleste infatti, nonostante possa contare su un parco giocatori straordinario, sta faticando moltissimo nel cammino che porta alla qualificazione a Russia 2018 ed anzi, la recente sconfitta patita contro la Bolivia, rischia di complicare ancor di più i piani di Bauza e i suoi ragazzi.

Ai problemi legati al campo, si uniscono quelli dovuto ad un ambiente sempre più critico nei confronti della squadra e, l’ultimo a finire nel vortice delle polemiche è stato Javier Mascherano.

Un ex preparatore atletico della Nazionale, Carlos Dibos, ha infatti accusato il ‘Jefecito’ di essere colui che realmente decide le convocazioni.

Un’accusa questa che ovviamente non è andata giù al campione del Barcellona che anzi, ha risposto in maniera molto dura: “Accetto qualsiasi tipo di critica relativa al mio livello di gioco, ma così non va bene, non mi si può accusare di certe cose. Io ho la coscienza pulita, mai nella mia vita ho interferito con le decisioni di un allenatore. Mi spiace molto il fatto che il calcio argentino debba avere a che fare con persone di questo livello”.

 

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità