Arriva la Juventus, Luis Enrique spinge il Barcellona: "L'obiettivo è farne cinque"

Vigilia importante per il Barcellona , chiamato ad una nuova impresa per passare il turno in Champions League: i blaugrana se la vedranno al Camp Nou contro la Juventus nel ritorno dei quarti di finale in cui gli uomini di Luis Enrique cercheranno di ribaltare il pesante 3-0 subìto nella gara d'andata.

Intervenuto in conferenza stampa, il tecnico spagnolo è parso estremamente carico: “ Contro il PSG dovemmo giocare una partita a ritmo frenetico. Contro la Juventus ci servirà un goal in meno, ne basterebbero solo tre, il nostro obiettivo è però quello di farne cinque perchè i bianconeri uno possono segnarlo. Abbiamo intenzione di trascinare la nostra gente e di rivivere una serata simile a quella vissuta al Camp Nou con il PSG. Siamo convinti di potercela fare, sappiamo cosa serve, può essere una grande notte. Non dobbiamo giocare la partita perfetta, dobbiamo creare solo moltissime azioni da rete per far vacillare le certezze della Juve ”.

Il tecnico blaugrana conta su un Camp Nou caldissimo: “ Dobbiamo dare ai nostri tifosi così tanto entusiasmo da farli saltare sulle tribune. Alla gente che verrà allo stadio consiglio di non andare via all’80’ come fatto contro il PSG perché c’è la possibilità di vivere un’altra notte magica. Il Barcellona può segnare tre goal in tre minuti ”.

La Juventus può contare sul 3-0 maturato all’andata: “ Noi non abbiamo nulla da perdere, sappiamo che la Juve è praticamente in semifinale, noi non abbiamo pressioni. I bianconeri saranno chiamati a perdere delle decisioni, noi no: dobbiamo solo attaccare, attaccare e poi attaccare. Se ci serve un miracolo? No, certe parole le lascio a voi ”.

Il Barcellona ha denotato diversi problemi difensivi nelle ultime uscite: “ Sarebbe stato meglio avere un mese di tempo per preparare questa sfida, magari sarebbe stato ottimo prepararla alle Maldive. Il calendario è questo, lo sapevamo e domani daremo tutto. Sui problemi difensivi il tutto non è legato ad una questione tattica ma alle condizioni dei vari giocatori. Certamente dovremo far meglio perché i nostri avversari non devono fare moltissimo per farci goal ”.

Luis Enrique Juventus Barcelona UCL 11042017

Luis Enrique crede fortemente nel passaggio del turno: “La gara di domani sarà più semplice rispetto a quella dell’andata e vedrete, se riusciremo a segnare subito il primo goal il secondo lo farà direttamente il Camp Nou e il terzo verrà da se. Non so come andrà ma sarà una notte speciale”.

Rispetto al match d’andata, il Barcellona ritroverà Busquets : “ E’ una grande cosa per noi, sappiamo che Sergio è un giocatore fondamentale per il nostro modo di giocare. Può fare tutto, sa pressare e sa anche segnare. Mascherano? L’abbiamo recuperato, si è allenato normalmente con il gruppo e quindi ci sarà ”.

Uno degli uomini più attesi del match sarà certamente Messi: “Domani ci serve che quanti più giocatori possibili riescano a dare il massimo, Messi è un campione che anche giocando al 25% dà il suo contributo. Higuain? La Juve ha giocatori molto bravi ma non è certo il momento di elogiarli, devo pensare ai miei ragazzi”.

A Torino la Juventus è parsa nettamente superiore: “Loro hanno giocato un grande primo tempo, noi adesso proveremo a fare ancora meglio per tutti i 90’. E’ difficile giocare contro la Juve perché è forte nelle due fasi, noi però crediamo nell’impresa, ci servirà un clima pazzesco”.

>

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità