Arsenal, Dangote tratta l'acquisto del club e annuncia: "Caccerei subito Wenger"

Il miliardario nigeriano Aliko Dangote è in trattativa per l'acquisto dell'Arsenal: "Come prima cosa esonererei Wenger, bisogna cambiare".

La stagione dell'Arsenal si è aperta in maniera positiva con la conquista della Community Shield ai danni del Chelsea e con la rocambolesca vittoria alla prima giornata di campionato contro il Leicester: eppure c'è chi resta convinto dell'idea che Arsene Wenger debba farsi da parte dopo 21 anni alla guida dei 'Gunners'.

Il tecnico francese è il più longevo d'Europa ma molti tifosi londinesi hanno chiesto la sua testa in virtù delle ultime deludenti stagioni, tra cui soprattutto l'ultima che si è conclusa con il mancato accesso al playoff di Champions League.

Ad essere fermamente convinto di ciò è anche Aliko Dangote, miliardario nigeriano considerato l'uomo più ricco d'Africa: a breve dovrebbe presentare la sua offerta per l'acquisto dell'Arsenal, così come anche diversi altri uomini d'affari interessati a rilevare la maggioranza del club.

Lo stesso Dangote ha spiegato a 'Bloomberg' i propri piani futuri in caso di successo dell'operazione, facendo intendere il suo scarso feeling con Wenger: "La prima cosa che farei è quella di cacciarlo subito. Ha fatto cose molto buone ma è arrivato il momento che anche qualcun altro possa avere la sua fortuna".

Per l'offerta bisognerà però aspettare la costruzione di una raffineria a Lagos: "Sono sicuro che in caso di buoni argomenti l'acquisto del club sarà più che possibile. Parliamo di una grande società che però potrebbe essere gestita ancora meglio, in ogni caso ci proverò".

La speranza di Wenger è magari che la trattativa non vada in porto: in quel caso arriverebbero tempi ancora più duri per il francese, oltre ad un esonero quasi certo.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità