Arsenal, Emery al capolinea: ufficiale l'esonero, Ljungberg allenatore ad interim

Dopo Tottenham e Bayern Monaco, un altro top club decide di optare per il cambio in panchina. È ufficiale infatti l’esonero di Unai Emery dall'Arsenal, dopo un anno e mezzo come successore di Arsène Wenger.


Decisiva è stata la sconfitta di ieri sera contro l’Eintracht Francoforte in Europa League, un 1-2 interno che rappresenta la settima partita consecutiva senza vittorie dell’Arsenal in tutte le competizioni. Emery nel post-gara aveva riconosciuto il momento difficile.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

“Capisco le critiche sulla squadra e su di me, non siamo in un buon momento. Dobbiamo riprendere fiducia vincendo le partite”.

Si tratta di una striscia negativa che non capitava all’Arsenal dal 1992, quando in panchina c’era ancora George Graham, che raggiunse le 8 gare senza un successo. Non è mai capitato negli oltre 20 anni della gestione Wenger.

L’Arsenal in generale sta vivendo una stagione complicata, con i soli 18 punti in 13 partite di Premier League e l’eliminazione dalla League Cup, più un girone di Europa League passato non senza sofferenze nelle ultime due gare.

Freddie Ljungberg Arsenal
Freddie Ljungberg Arsenal

Emery lo scorso anno ha portato la squadra fino alla finale di Europa League persa contro il Chelsea, ma in campionato ha mancato l’obiettivo quarto posto. Quest’anno dista già 8 punti. La settimana scorsa la dirigenza dei ‘Gunners’ aveva rinnovato la fiducia nello spagnolo, ma ora l’esonero evidentemente è stato ritenuto non più procrastinabile. Emery ha ricevuto questa mattina la notizia andando al campo d'allenamento, poco prima della comunicazione ufficiale.

Il club ha contestualmente comunicato che il sostituto per il momento sarà Freddie Ljungberg, vice di Emery da pochi mesi dopo aver convinto lavorando nelle giovanili. Un rimpiazzo ad interim, dunque, in attesa di trovare l'uomo giusto per rilanciare fin da subito le ambizioni dell'Arsenal.

Secondo 'Sky Sport', altri due candidati sono Nuno Espirito Santo e Mikel Arteta. Entrambi sono sotto contratto come capo allenatore al Wolverhampton e come vice di Guardiola al Man City. I 'Gunners' hanno già allacciato i contatti con Jorge Mendes, agente di Espirito Santo.

Potrebbe interessarti anche...