Aru, dolore e rabbia: "Non posso stare in sella"

Sportal.it

La Vuelta sta per vivere la sua settima tappa, la frazione di 183,2 chilometri Onda-Mas de la Costa che si preannuncia molto dura, e Fabio Aru non potrà affrontarla al meglio a causa dei postumi della caduta di alcuni giorni fa. Il sardo giovedì è rimasto con gli uomini di testa ma le sensazioni sono negative: "Sono arrivato con gli altri ma faccio veramente fatica a stare seduto sulla sella. A spingere da seduto la gamba sinistra mi fa male. A livello muscolare ho tante tensioni post-caduta che sono peggiorate nei giorni successivi. Ma peggiorate tanto", sono le parole riportate dalla Gazzetta dello Sport.

"E pensare che ero arrivato qui con un’ottima condizione. Erano anni che non ero così in forma...", ha concluso arrabbiato lo scalatore.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...