Aru rassicura tutti: "Fabio c'è, ora ripartiremo"

·2 minuto per la lettura

Fabio Aru rompe il silenzio a due mesi dal ritiro dal Tour de France. Il ciclista sardo nelle ultime settimane è stato al centro di tante indiscrezioni sul suo futuro, e in una diretta Instagram con l’ex professionista Lello Ferrara ha fatto il punto della situazione. "Quante ne hanno dette! Ho qualche giorno per vedere cosa fare. Una scelta importante, non deve essere affrettata la decisione. Ho sempre preso del tempo quando c’era da prendere le decisioni, devo valutare tutte le situazioni. Non posso dire dove vado. Le promesse non servono in questo momento. Ora si riparte, Fabio c’è e ripartiremo". Sul ritiro dal Tour de France: "Sinceramente non me la sono sentita di tirare fuori un argomento che in quel momento non ci stava. Le cose al Tour non stavano andando come mi aspettavo, il giorno prima del Tour ho ricevuto una notizia famigliare che mi ha scosso tantissimo: ho preferito non parlarne in quei giorni, le persone della mia squadra sapevano. Questa notizia mi ha destabilizzato, è successo durante il Tour. Ho ricevuto degli attacchi senza che la gente sapesse cos’era successo, senza sapere il perché. Lasciare la squadra in quel momento là mi ha fatto stare male". Le critiche lo hanno ferito: "Ho sempre parlato bene delle squadre in cui sono stato, nonostante come in tutti gli altri lavori ci sono stati dei problemi: è capitato di non aver ricevuto nemmeno una chiamata per sapere come stavo, certe volte ci sono delle critiche a persone vicine che possono farti male. Ma così va la vita, non posso parlare male della squadra che rappresento. Ho scoperto i miei problemi dopo un anno e mezzo, ho fatto un’operazione poi un’atleta vuole sempre tornare il prima possibile e le squadre che puntano su di te spingono per rientrare, sono tornato e il rientro non è stato dei più semplici". "Non posso dare la colpa solo da una parte, le colpe sono anche mie: ho imparato in quest’ultimo anno a concentrarmi sui miei errori, penso solo ai miei sbagli. Le critiche? Mi fa male quando non si parla dei miei problemi fisici, non se ne parla. Non si parla mai di quanto Fabio Aru sia un professionista, le critiche ci stanno ma spesso se ne dimentica di questo".