Ascoli travolto, Zanetti è incredulo

L’Ascoli crolla nel finale e torna da Benevento con un passivo pesante.

L’aver affrontato la prima della classe però non consola Paolo Zanetti, contrariato per il risultato finale e per l’andamento della partita: "L'ho detto ieri e lo ribadisco oggi: eravamo una squadra in grado di poter fare gol alla miglior difesa del campionato. Quando per 25 minuti crei tanto in casa della capolista, vai sotto su palla inattiva, sfiori il pareggio in contropiede e ti ritrovi a commentare uno 0-4 fai fatica, nella mia carriera da allenatore è il ko più pesante. Non ho parole, veramente. La differenza tra noi e il Benevento è stata01 tutta nella concretezza, loro sono un esempio di cinismo e sono riusciti a capitalizzare tutte le occasioni che hanno creato”. 

Ora c'è la sosta, ma intanto inizierà il mercato. Zanetti indica la via alla società: "A metà campo dobbiamo migliorare fisicamente, abbiamo portato in gol soltanto due giocatori. Al resto ci penserà la società”

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...