Ascoltavano le conversazioni di Siri: licenziati

Yahoo Notizie
[Getty]
[Getty]

Ascoltavano le conversazioni private degli utenti di Siri, l’assistente vocale di Apple. In alcuni casi - come riporta il Guardian - hanno anche “registrato coppie che facevano sesso”. Si tratta di 300 contractor esterni che la casa di Cupertino aveva assunto con un compito preciso: verificare la presenza di errori nelle registrazioni di Siri. L’obiettivo era migliorare il servizio di riconoscimento vocale, ma il risultato è stata una violazione della privacy sulla quale la stessa Apple ha dovuto scusarsi e ammettere i propri errori. La conseguenza, inevitabile, è stata il licenziamento in tronco dei 300 responsabili.

"Come risultato della nostra revisione abbiamo realizzato di non essere stati interamente all'altezza dei nostri alti ideali e per questo ci scusiamo", hanno dichiarato da Apple, insieme all’annuncio della predisposizione di nuove e più efficaci pratiche per la tutela della privacy. A Cupertino già il 2 agosto scorso era stato sospeso il programma il programma di grading (classificazione) in corso su Siri. Le accuse, come dicevamo, riferiscono di conversazioni private in cui sono stati intercettati dati sulla salute e momenti decisamente intimi.

Chi è quindi stato assunto per verificare la presenza di errori nelle registrazioni di Siri, ha in realtà commesso una condotta illecita che è stata denunciata anzitutto dal Guardian. E’ stato il quotidiano britannico, infatti, il primo a denunciare l’accaduto. E inevitabilmente, sono stati i contractor delle isole britanniche a subire le conseguenze della loro condotta. I 300 mandati a casa sono infatti i lavoratori assunti nella sola struttura di Cork, in Irlanda.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...