Atalanta, Arana chiede spazio: "Mi sento a disagio, non ho possibilità di giocare"

In campo con il contagocce fin qui, l'esterno dell'Atalanta potrebbe salutare Bergamo a gennaio: "Valuteremo le offerte".
In campo con il contagocce fin qui, l'esterno dell'Atalanta potrebbe salutare Bergamo a gennaio: "Valuteremo le offerte".

Quattro presenze, 75 minuti. Guilherme Arana, esterno brasiliano in forza all'Atalanta, non è certo una prima scelta per Gasperini. Chiuso da Castagne, Gosens ed Hateboer, il verdeoro ha giocato pochissimo in Serie A e difficilmente nel 2020 continuerà a vestire la maglia dei nerazzurri in quel di Bergamo.

"Mi sento a disagio, club e allenatore non mi hanno dato la possibilità di dimostrare il mio valore".

A gennaio Arana potrebbe dunque lasciare l'Atalanta per una nuova avventura e in queste settimane valuterà attentamente il da farsi:

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

"Parlerò con i miei procuratori e valuteremo le offerte. Questa volta non possiamo sbagliare, deciderò anche insieme alla mia famiglia".

Le fasce dell'Atalanta sono fondamentali per il gioco di Gasperini ed Arana non è considerato un titolare, o la prima alternativa:

"Non so perchè ho poco spazio e anche se i miei compagni di reparto vanno bene, speravo di giocare con maggior continuità".

Acquistato la scorsa estate, Arana sperava in ben altro:

"Non sono venuto a Bergamo per restare un anno in panchina. Sono arrivato per essere protagonista nel calcio europeo, in un club affermato, in Champions. Voglio giocare, sono convinto che presto le cose andranno bene".

Non resta che aspettare.

Potrebbe interessarti anche...