Atalanta, Gasperini: 'Questo Napoli non è imbattibile, de Roon e Muriel...'

Il tecnico dell'Atalanta Gian Piero Gasperini ha presentato in conferenza stampa la sfida di domani (ore 18,00) contro il Napoli: "Io dormo sempre tranquillo (ride, ndr) poi mi agito prima della partita. Lavoriamo bene, con buoni allenamenti, in un buon ambiente. La classifica è molto buona, così come i risultati e la prestazione ad Empoli. Che questa fosse una partita da prima contro seconda era difficile da prevedere, più per noi che per il Napoli".

"Spalletti è il nuovo 'dentista'? Be, direi qualcosa in più, per quello che ha fatto vedere in Champions. Il valore del loro percorso europeo è ancora più alto di quello che hanno fatto in Serie A, in un girone difficile con squadre di assoluto valore, giocando con la stessa qualità. I meriti sono elencati da tutti, vogliamo fare qualcosa di veramente forte e positivo, per poter fare risultato".

"Noi quest'anno siamo un po' più teneri, nei contrasti e nel recuperare palla, andando a prendere l'avversario. Dipenderà molto da come riusciremo a limitare la loro qualità di gioco, per poter poi proporre quel che ancora di buono riusciamo a fare".

"Più sorprendente Napoli o Atalanta? Il Napoli sorprende non tanto per la posizione in classifica, ma per la qualità del gioco e i gol fatti, oltre che per la coralità della squadra, insieme ai giocatori arrivati che da subito hanno dato un impulso maggiore alla squadra".

"Il georgiano? Non faccio l'osservatore in giro nel mondo (ride, ndr). Bisogna dare merito alla società, a Giuntoli, a loro che l'hanno preso in un campionato non di primo livello sono riusciti a trovare un giocatore straordinario. Le idee valgono più dei soldi".

"De Roon oggi si allena con la squadra e domani sarà convocato, ha lavorato intensamente e sembra guarito. Chiaro, c'è sempre un po' di preoccupazione, vedremo se potrà giocare dall'inizio o in panchina. Per Muriel è più un problema tendineo che muscolare, difficilmente potremo averlo prima della sosta. Peccato, aveva trovato una buona condizione, dispiace. Riprenderà dopo la sosta".

"Ballottaggi? Potrebbe essercene qualcuno, riguardante Zapata in attacco o Djimsiti in difesa, vedremo".

"Avete riflettuto sulla gara di aprile? Avevamo fatto un'ottima gara, poi un paio di regali avevano compromesso la partita. Ma quella era un'Atalanta capace di giocare con prestazioni importanti, a questi livelli degli errori li paghi. Con la Lazio in questo campionato, invece, non è stata una partita di valore. Sulle dodici giocate è stata la peggiore, un po' tutte le squadre hanno dei momenti negativi... forse, tranne il Napoli".

"In queste partite ci sono tante gare all'interno della stessa, le cinque sostituzioni hanno inciso tanto. Quando giochi contro il Napoli devi essere perfetto tatticamente e sbagliare poco tecnicamente, bravo a limitare le loro qualità".

"Noi abbiamo tanti esterni, proviamo ad avere il meglio da tutti, è un ruolo molto importante. A volte si guardano solo gli attaccanti, ma è importante far bene sia in fase difensiva che nelle chiusure in attacco, in passato abbiamo avuto tanti giocatori che ci hanno dato diverse soddisfazioni".

"Senza giocare le coppe abbiamo più tempo per prepararci, di inserire meglio i giocatori e lavorarci su, in questo momento abbiamo modo di lavorare individualmente sui giocatori. Le partite di coppa lasciano dentro qualcosa, come ho detto altre volte preferirei giocare le coppe... globalmente".

"Come si ferma il Napoli? Cercheremo di non concedere spazi, senza abbasssarci troppo.

"Falso nueve domani? Può essere una soluzione, Lookman è quello che si presta a tutti i ruoli. Poi c'è Hojlund, Zapata, Boga e Malinovskyi".

"Solidità difensiva? Già non prendere gol domani sarebbe un risultato. È un'anomalia il fatto che la squadra che abbia fatto più gol sia prima in classifica, di solito è quella che ne subisce meno. Nella stagione scorsa di questo periodo avevamo tanti punti, anche quell'Atalanta era abbastanza equilibrata...".

"Hojlund? Si tratta di un ragazzo di sicuro valore, molto giovane. La sua qualità migliore, nonostante la statura, è la frequenza di passi con grande velocità. Calcia con grande potenza, stiamo cercando di inserirlo al meglio. Ci vuole un po' di tempo ma è un ragazzo di sicura prospettiva".

"Il Napoli ha appena perso? Almeno sappiamo che non è imbattibile, per fortuna. Anche se meritava di più, ha perso. Questo significa già sfatare qualcosa, dalle sconfitte impari... molto più che dalle vittorie. Quando perdi rivedi qualcosa con attenzione, mentre a volte dalle vittorie hai entusiasmo ma sei meno attento a scovare delle difficoltà. Ma il Napoli è consolidato, non me lo aspetto diverso da quanto accaduto finora".

"Noi non siamo il Liverpool, non ci sono indicazioni comuni per noi rispetto a quanto accaduto mercoledì. La partita è stata molto bella, ci sono stati dei gol nel finale".

"Zapata? Sta crescendo anche sotto l'aspetto atletico, ha fatto dei passi in avanti rispetto alle scorse settimane".

"Toloi? Era qui prima ancora che arrivassi io, rappresenta il nucleo storico di questa squadra, ci sono altri ragazzi che si stanno affacciando. Arrivi ad un punto che, magari non te ne accorgi, e ne restano solo in due dopo sei passi... mentre invece sembrava di vedere sempre la stessa Atalanta, siamo alla terza o quarta Atalanta diversa, invece. Lui continua a restare qui perchè ha dei valori tecnici, ma non solo, fondamentali. Ho avuto sempre giocatori molto attaccati all'ambiente, che con me sono stati molto disponibili e disposti a giocare per la squadra".

"Indubbiamente i gol degli attaccanti sono il frutto del gioco di squadra, non solo la prestazione singola del giocatore. Una squadra che sta in alto in classifica ha bisogno di un po' di tutti, ma a maggior ragione degli attaccanti. Zapata ha segnato poco ma è stato fuori tanto, Muriel è fuori... abbiamo avuto degli infortuni lunghi purtroppo, vedi Djimsiti e Toloi".

"Ederson? Per lui c'è bisogno di un po' di tempo, le qualità ci sono. Sposterei l'attenzione su un po' tutto il gruppo".

"Chi tira il prossimo rigore? Siamo una delle squadre con la percentuale bassissima di rigori realizzati (ride, ndr). Koop aveva realizzato in precedenza, in Olanda ne aveva calciati parecchi, anche Lookman è uno che li calcia. Quando ci daranno un rigore chiederemo tre angoli. In allenamento sono i difensori a tirarli meglio, perchè sono abituati a calciarli nei tornei giovanili perchè le partite finivano in pari... vanno lì con il 'ciabattone' e la mettono dentro. Cercheremo di sistemare anche quest'aspetto, con il rigore realizzato".

"Nessun centravanti ha segnato all'Atalanta? A Napoli dicono che 'essere superstiziosi è da ignoranti, ma non esserlo porta male'. (ride, ndr). Speriamo di continuare così con questa bellissima tradizione, allora".

"Palomino in udienza, cosa vi aspettate? Buon senso. La legge non ammette ignoranza, ma questo è un evidente caso di un giocatore che non è mai stato coinvolto in niente, ha si fatto un errore ma non merita di finire una carriera per quanto accaduto. Spero che non ci sia niente di incisivo".