Atalanta-Juventus, Caldara e Spinazzola saranno gli osservati speciali

Caldara arriverà alla Juventus nel 2018, Spinazzola potrebbe essere riacquistato prima: venerdì mondo bianconero concentrato su di loro.

Entrambi giovani, entrambi difensori, entrambi italiani. Entrambi, con formule diverse, in prestito dalla Juventus. Leonardo Spinazzola e Mattia Caldara, tra gli autori del grandioso campionato dell'Atalanta, nell'anticipo del prossimo turno di Serie A si troveranno di fronte proprio la Madama con cui sono già usciti. O con cui usciranno in futuro.

Sfida nella sfida quella di Bergamo, per Caldara e Spinazzola, osservati speciali da parte di tutto il mondo Juventus, dalla società ai suoi tifosi. Molti di quest'ultimi vorrebbero vederli in pianta stabile in maglia bianconera, ma per uno bisognerà aspettare almeno un anno.

Il primo è stato acquistato ufficialmente dai bianconeri qualche mese fa, ma giocherà ancora una stagione in nerazzurro prima di raggiungere Torino. Il secondo è in prestito con diritto di riscatto e controriscatto a favore dei Campioni d'Italia e potrebbe far parte della Juventus già nella stagione 2017/2018.

Caldara è di fatto il difensore con più reti all'attivo in questa annata di Serie A e con il settimo goal segnato al Bologna ha raggiunto l'ex granata Glik per goal senza calci di rigore: nel mirino c'è Materazzi, autore di ben dodici realizzazioni, seppur tirando diversi penalty, un decennio fa.

Spinazzola è sicuramente uno dei migliori terzini del campionato, ma come Caldara dovrà confermarsi anche l'anno prossimo: la storia della Serie A è zeppa di giocatori fenomeni dall'agosto al maggio di una stagione, per poi perdersi nella mediocrità e magari finire con costanza nelle serie inferiori.

Sia Caldara che Spinazzola erano allo stadio in occasione di Juventus-Barcellona, ma la loro presenza è passata quasi inosservata in virtù dell'amico Gagliardini, centrocampista dell'Inter sul quale sono piovute grosse critiche da parte dei tifosi nerazzurri.

Difficilmente Spinazzola verrà acquistato dalla Juventus per essere poi girato ad un'altra squadra: molto più probabile un altro anno di permanenza all'Atalanta, per poi sbarcare a Torino nell'estate del 2018, insieme all'amico Caldara. Così da non separare il terzino e il centrale: alla loro Madama il feeling prolungato potrebbe aiutare non poco.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità