Atalanta-Napoli, le pagelle di CM: Osimhen letale, Meret chiude i pali. Non può fare tutto Lookman...

Atalanta-Napoli 1-2

Atalanta Musso 5: sul colpo di zucca di Osimhen può poco o niente, poi lo anticipa senza paura ma non legge in tempo il tiro di Elmas, Hateboer non lo aiuta. Sventa il tris. Toloi 6: è più contento di avere a che fare con Elmas che con Kvaratskhelia, sfiora la rete di testa nell’azione in cuiOsimhentocca di braccio e arriva il rigore che porta in vantaggio l’Atalanta. Prova di sacrificio, salva spesso in fallo laterale, incolpevole sui gol. Demiral 5: un chiodo fisso tra Osimhen e Musso, ma solo per metà primo tempo: al 23’ p.t. l’attaccante mascherato salta più in alto e trova il pareggio e 12’ dopo lo manda gambe all’aria servendo l’assist dell’1-2. La prima volta in cui è davvero in difficoltà, prende anche un giallo. Con Politano le cose migliorano. Scalvini 5: morde il freno a Lozano, gli ruba diversi palloni e lancia i suoi in ripartenza, bene, peccato il fuorigioco in cui incappa. Nella ripresa abbassa l’attenzione e inizia a perdere qualche pallone. Sfortunato, devia il possibile gol di Maehle all'ultimo respiro. Hateboer 5: posizionato tra Elmas e Olivera, che si scambiano di posto in continuazione, ha il doppio del lavoro sulle spalle ma è sul macedone che non riesce a chiudere deviando in rete e beffando Musso. L’incantesimo del primo gol non spezza la maledizione, spreca tutte le occasioni di testa a due passi dallo specchio.Troppo nervoso. (Dal 40’ s.t. Soppy: sv). Ederson 5,5: arretrato a centrocampo, recupera più palloni possibile per innescare ripartenze, non disdegna di entrare in area dove solo Di Lorenzo lo ferma. Ma al 35’ p.t. Anguissa gli ruba palla e lancia la ripartenza che vale il vantaggio, poteva fare molto meglio. Regala una punizione centrale atterrando Lobotka. Koopmeiners 6: prova i suoi siluri da fuori e trova corner preziosi, salva in fallo laterale al momento giusto ma è poco incisivo. (Dal 36’ s.t. de Roon 6: bentornato, la sua mancanza a centrocampo iniziava a farsi sentire). Maehle 6,5: manda Lookman in profondità cavalcando la fascia sinistra e sovrapponendosi all’anglo-nigeriano, lotta con coraggio con Anguissa e si invola fino in area piccola mettendo a dura prova Meret. Bene, una delle sue migliori partite. All'ultimo secondo manda la palla verso lo specchio, ma Scalvini devia, peccato. Pasalic 5,5: ritorna sulla trequarti, da dove inventa lanci corti e lunghi per Højlund, ma da lui ci si aspetta di più. (Dal 26’ s.t. Malinovskyi 5,5: aspetta troppo a lanciare il suo mancino, e quando ci prova non ci sono più varchi. Kim capisce tutto. Al 38’ s.t. è debole). Lookman 6,5: è lui a servire la prima palla gol al 4’ p.t. al compagno danese, Lobotka non gli regge il passo. Dopo l’errore dal dischetto di Koopmeiners è lui ad andare dagli 11 metri e scaraventare di potenza al 19’ p.t. per l’1-0; ci prova in un altro paio di occasioni ma non può fare tutto lui. Al 10’ s.t. stampa anche la traversa, sfortunato; serve sotto porta Højlund che però non ha la sua precisione. (Dal 35’ s.t. Boga 5,5: porta superiorità numerica in area ma non basta con la capolista). Højlund 5: al 4’ p.t. viene servito da Lookman sotto porta, si libera di Juan Jesus ma spara addosso a Meret. Innescato da Pasalic, fermato da Jesus nelle successive occasioni, al 16’ p.t. pasticcia e cade dinnanzi a Kim e alla rete, ma Osimhen tocca di braccio ed è rigore. Nella ripresa, ben servito da Lookman, manda il pallone largo sulla destra, peccato. (Dal 26’ s.t. Zapata 5: tocca pochi palloni, ci crede poco, li indirizza male, viene ammonito). All. Gasperini 6: degli 11 anti Empoli cambia solo la posizione di Pasalic ed Ederson, la sua Atalanta parte senza paura ma a poco a poco emerge la qualità del Napoli e l’inesperienza dei giovani.

Napoli

Meret 7: subito dopo pochi istanti, salva su Hojlund. Forse è il danese a graziarlo, ma lui risponde presente. Altra grande parata su Maehle nella ripresa.

Di Lorenzo 6.5: copre quando serve, motore perpetuo.

Kim 6: entra in maniera scomposta su Pasalic, giallo meritato. Maehle lo beffa in velocità e va in confusione, poi quando entra Zapata non gli lascia metri per colpire.

Juan Jesus 6.5: si perde Hojlund dopo pochi istanti, l'attaccante dell'Atalanta non ne approfitta. Non è la sua migliore prestazione.

Olivera 6: fatica ad entrare in partita. Ma ci mette la faccia, in tutti i sensi, sul possibile pareggio dell'Atalanta, mandando la palla sulla traversa.

Anguissa 6.5: ingaggia diversi duelli con Maehle, spesso vincendoli. Ne perde uno all'inizio di ripresa che poteva costare caro ai partenopei. (48' s.t. Gaetano: sv)

Lobotka 6: mette legna a centrocampo e non si ferma mai, Spalletti non può farne a meno.

Zielinski 7.5: la palla che serve a Osimhen, per portarla in parità, è d'oro. Quando esce i suoi subiscono un po'. (18' s.t. Ndombele 6.5: sostanza e presenza, oltre che qualità).

Lozano 6: Mariani lo grazia al 25', meritevole di giallo. Il meno attivo dei suoi. (18' s.t. Politano 6.5: entra e le cose sulla fascia cambiano).

Osimhen 7.5: spazia subito tra le linee d'attacco, impegnando i centrali dell'Atalanta. Evidente il suo tocco di braccio che porta al rigore per la Dea. Si fa perdonare cinque minuti dopo, pareggiando di testa. Poi supera Demiral e serve a Elmas la palla del vantaggio. (75' s.t. Simeone 6: non è facile sostituire Osimhen, gli prendono subito le misure).

Elmas 7: capitalizza il gran lavoro di Osimhen, superando Hateboer e Musso, realizzando il gol che decide la partita. (48' s.t. Zerbin: sv)

All. Spalletti 6.5: lascia Osimhen in pasto a Demiral, il suo attaccante lo ripaga. Toglie Osimhen forse un po' troppo presto, i suoi subiscono nel finale ma la portano a casa.