Atalanta-Pescara 3-0: Gomez e Grassi, la Dea rincorre l'Europa

L'Atalanta riparte con un rotondo 3-0 al Pescara. La doppietta di Gomez e la rete di Grassi regalano alla Dea tre punti importanti per l'Europa.

L'Atalanta rialza la testa dopo la goleada subita a San Siro dall'Inter e torna a marciare verso il sogno europeo. I nerazzurri tornano di nuovo sopra al Milan in classifica, Pescara all'ennesimo ko e sempre più ultimo.

Gasperini si affida a Grassi nel ruolo di trequartista alle spalle di Gomez e Petagna, con l'inserimento di Cristante a metà campo. Dall'altra parte Zeman prova Zampano esterno alto accanto a Cerri e Benali, conferma per Muntari.

L'Atalanta è trascianta come al solito dal Papu Gomez, che con le sue accelerazioni mette costantemente in crisi la difesa abruzzese. Lo squillo dell'argentino spezza gli equilibri al 17'. Toloi e Petagna sfiorano successivamente il raddoppio nel corso del primo tempo, Pescara incapace di reagire.


Nella ripresa la squadra ospite prova ad alzare leggermente il proprio baricentro, ma offre il campo alle pericolose ripartenze nerazzurre. Grassi scalda prima i guantoni di Bizzarri con un preciso tiro a giro, poi lo supera sull'ennesima invenzione di Gomez, vero protagonista del pomeriggio. Nel finale timida reazione ospite con Benali, ma la Dea sfiora addirittura il tris con Paloschi: il neo entrato calcia potente con Bizzarri già a terra ma colpisce in pieno la traversa. In pieno recupero Kessiè serve una gran palla a Gomez, che arriva all'undicesimo goal stagionale.

I GOAL

13' GOMEZ 1-0  - Hateboer crossa dalla destra un pallone teso all'interno dell'area pescarese: il Papu controlla e conclude velocemente chiudendo il destro rasoterra sul primo palo. Beffato Bizzarri.

69' GRASSI 2-0 - Ripartenza da manuale per gli uomini di Gasperini: Gomez si defila sulla sinistra e mette al centro un perfetto pallone basso per l'inserimento di Grassi, che apre il piattone ed infila il raddoppio alle spalle di Bizzarri.

93' GOMEZ 3-0 - Azione prolungata in pieno recupero da parte dell'Atalanta: Kessie va sul fondo e mette dietro un pallone d'oro per il Papu, che controlla un rigore in movimento ed insacca con un preciso diagonale.

I MIGLIORI

ATALANTA: GOMEZ

Solite accelerazioni che spaccano letteralmente la difesa avversaria: spreca pochissimi palloni ed è semplicemente decisivo. Sblocca il risultato con un gesto tecnico dei suoi e serve l'assist per il raddoppio, poi completa l'opera timbrando la doppietta personale. E' lui il vero motore di questa Atalanta.

PESCARA: CRESCENZI

Le poche sortite offensive del Pescara passano dai suoi piedi: qualche buon dribbling in velocità, ma è supportato male dai compagni.

I PEGGIORI

ATALANTA: CRISTANTE

Si limita al compito facile davanti alla difesa, non è ancora al meglio della condizione e si vede. L'impatto di Kessiè al suo posto si fa sentire.

PESCARA: CERRI

La squadra avrebbe bisogno della sua fisicità per alzare il proprio baricentro, ma il numero 20 del Pescara perde troppi palloni e resta fin troppo isolato.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità