Atalanta, Tavares in standby: la richiesta dell'Arsenal che blocca l'affare

In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Gli esterni, storicamente, sono uno dei punti di forza del gioco di Gian Piero Gasperini. Al Genoa prima, all'Atalanta ora, sono spesso i calciatori più chiamati in causa nell'idea dell'allenatore piemontese. Anche in vista della prossima stagione, in quella zona di campo si stanno concentrando gli interessi sul mercato di Tony D'Amico e Lee Concerto. Con un obiettivo preciso, per la fascia sinistra. Un obiettivo che porta a Londra, all'Arsenal in particolare. Nuno Tavares, un terzino da 40 milioni di euro di valutazione (secondo i Gunners).

L'OSTACOLO - Da diverse settimane l'Atalanta ha avviato dei contatti per cercare di definire l'arrivo del portoghese, che prenderebbe in prestito con diritto di riscatto. Qui, però, è nato l'ostacolo che ha bloccato - al momento - ogni discorso: l'Arsenal sarebbe disposto a cedere il giocatore, soprattutto dopo l'arrivo di Zinchenko dal Manchester City, ma vorrebbe darlo soltanto in prestito secco. La Dea è disposta a puntare sull'ex Benfica, a valorizzarlo e a farlo crescere, ma mantenendosi aperta la porta per un acquisto a titolo definitivo. Per ora, Nuno resta in standby: l'Atalanta riflette per la freccia da scagliare sulla fascia.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli