Atalanta travolta a Zagabria, Gasperini: “Ci hanno fatti neri, c’è da imparare”

La pesante sconfitta subita dall’Atalanta a Zagabria fa riflettere Gasperini: possibile il passaggio ad un 3-5-2 in Champions League.
La pesante sconfitta subita dall’Atalanta a Zagabria fa riflettere Gasperini: possibile il passaggio ad un 3-5-2 in Champions League.

Il tanto atteso esordio in Champions League non è andato come in molti si sarebbero aspettati. Un’Atalanta insolitamente timida e spenta, cade infatti sotto i colpi della Dinamo Zagabria e al Maksimir rimedia un eloquente 4-0 che rende fin da subito in salita il cammino nel Gruppo C.

Gian Piero Gasperini, parlando dopo la gara ai microfoni di Sky, ha ammesso la superiorità degli avversari.

“La Dinamo è stata più brava nel contrastare, nell’intensità e nella velocità di gioco, dal punto anche di vista qualitativo hanno giocato una grande partita. Nel secondo tempo la gara è stata più equilibrata, abbiamo creato di più, ma partite come queste devono insegnarti qualcosa”.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

L’Atalanta vista a Zagabria è lontana parente di quella ammirata negli ultimi anni.

“Non temo ripercussioni, partite come questa devono aiutarti ad imparare, deve esserti utile per il futuro, anche in campionato altrimenti non servono a niente. Alla squadra ho detto che ci hanno fatti neri, dobbiamo essere più veloci e vare maggiore qualità. Non ci era mai successo di andare così in difficoltà in partite ufficiali”.

L’impatto con la Champions League non è stato ovviamente dei migliori.

“E’ una partita dura da digerire, ma ci sta tutta. Potevamo segnare nel secondo tempo, ma il risultato non è mai stato in discussione”.

Potrebbe interessarti anche...