Atletica - Procura: chiesti quattro anni per Schwazer

La Procura antidoping del Coni si è pronunciata sulla richiesta per l'atleta chiamato a rispondere della positività all'Epo

Italpress
Atletica - Schwazer-Conconi, la Procura indaga
.

Visualizza foto

Alex Schwazer - (Foto AP/LaPresse)

Quattro anni di squalifica. A quattro mesi e mezzo dalla 'bomba' esplosa nel cuore della spedizione azzurra ai Giochi di Londra, la Procura antidoping del Coni si è pronunciata sulla richiesta per Alex Schwazer, chiamato a rispondere della positività all'Epo nell'ormai famoso controllo del 30 luglio a Racines, delle anomalie riscontrate nei valori del passaporto biologico e ovviamente dell'acquisto e possesso di sostanze dopanti (epo e testosterone) oltre che dell'essersi avvalso dei servizi di Michele Ferrari, inibito dal Coni dal 2002.

Se la richiesta verrà accolta, sulla carriera dell'olimpionico della 50 km di marcia calerà quasi certamente il sipario, per quanto, sulla carta, Schwazer potrebbe tornare a gareggiare a 32 anni. Ma stando a quelle che sono state le sue parole nello scorso agosto, difficilmente lo rivedremo in marcia e quando arriverà la sentenza verrà scritta la parola fine su una vicenda che rappresenta ancora oggi una ferita per lo sport italiano. Come dimenticare quel 6 agosto quando, nella giornata dell'oro di Campriani e dell'argento di Fabbrizi, arrivò la notizia dell'esclusione per doping di uno degli atleti italiani che ancora doveva arrivare a Londra. Sul web partì il toto-nome, venne fuori che era un altoatesino e infine ecco le indiscrezioni su Schwazer che trovarono la conferma ufficiale di lì a poco.

"La notizia ci ha ferito", fu il commento deluso del presidente del Coni Gianni Petrucci e un paio di giorni dopo toccò all'allora carabiniere di Vipiteno metterci la faccia e uscire allo scoperto. Una conferenza stampa fiume all'Hotel Four Point di Bolzano, con le lacrime agli occhi, scoppiando in un pianto sincero e umano, distante anni luce da provette sospette e frequentazioni ambigue. "Più di dire come e perché ho sbagliato non posso", esordì il ragazzo che nel 2008 trionfò sulle strade di Pechino prima di rivelare delle pressioni, del viaggio in Turchia per comprare l'Epo, delle bugie alla fidanzata Carolina Kostner e della volontà di finire nell'oblio. "Domani consegnerò la pistola e il tesserino all'Arma, voglio cambiar pagina, ho sbagliato stavolta e per me finisce qua", l'annuncio di Schwazer. Difficile credere che in questi mesi abbia cambiato idea. Ma se così fosse, la scure della giustizia sportiva è ormai pronta a tranciare ogni velleità.

* * * * *

Tutte le news di sport sono disponibili 24 ore al giorno anche via Facebook e Twitter sulle pagine ufficiali di Eurosport

Visualizza commenti (22)
  • US Open - Seppi sbatte sul muro Djokovic: l'altoatesino si ferma al 3° turno

    US Open - Seppi sbatte sul muro Djokovic: l'altoatesino si ferma al 3° turno

    Andreas gioca una partita di buonissima fattura e regolarità, ma contro il 'muro di gomma' serbo c'è poco da fare: 6-3, 7-5, 7-5 il punteggio Altro »

    Eurosport - 1 ora 10 minuti fa
  • Bundesliga - Vidal para le critiche mostrando un tweet col fisico scultoreo

    Bundesliga - Vidal para le critiche mostrando un tweet col fisico scultoreo

    L'ex centrocampista dello juventino twitta il proprio disappunto contro i detrattori in Cile che lo avrebbero visto nuovamente ubriaco all'uscita di un casinò Altro »

    Eurosport - 1 ora 13 minuti fa
  • Ilicic: 'Non mi pento d'aver scelto la Fiorentina'

    Ilicic: 'Non mi pento d'aver scelto la Fiorentina'

    Ilicic, centrocampista della Fiorentina, ha detto: "Ci stiamo preparando bene, dipende solo da noi. La partita con la Svizzera deciderà molte delle nostre speranze di qualificazione. La presenza di tanto sloveni nel campionato italiano? Ci dà grande fiducia ma comunque è una situazione completamente diversa rispetto alla Nazionale. Il club è una cosa, la Nazionale un'altra. E' importante giocare di squadra. In carriere non ho mai vinto contro la Svizzera, è arrivato il momento di farlo. ... Altro »

    Sportitalia - 1 ora 24 minuti fa
  • Krafth: 'Antonsson mi ha consigliato il Bologna, ora tocca a me'

    Krafth: 'Antonsson mi ha consigliato il Bologna, ora tocca a me'

    Krafth, neoacquisto del Bologna, ha detto: "La Serie A è un campionato bellissimo, tra i migliori del mondo, per cui non vedo l'ora di iniziare, dimostrerò al mister quanto posso lavorare duro per guadagnarmi la maglia. Prima di accettare ho parlato con Antonsson e mi ha consigliato di venire per la serietà del club. Sono un giocatore fisicamente forte e veloce, credo di poter fare bene anche in fase di spinta anche se so di dover migliorare. Tanti svedesi a Bologna? Lo so, è un grosso stimolo. ... Altro »

    Sportitalia - 1 ora 39 minuti fa
  • Berbatov: 'Calore pazzesco qui al PAOK, spero di meritarmelo'

    Berbatov: 'Calore pazzesco qui al PAOK, spero di meritarmelo'

    Berbatov, durante la presentazione al PAOK Salonicco ha detto: "Ringrazio i tifosi per l'accoglienza, spero di meritarmi questo affetto. E' stato meraviglioso, ora mi allenerò duramente con l'obiettivo di segnare più gol possibile. Questo posto è speciale, c'è un allenatore giovane, una buonissima squadra, spero di poter dare insegnamenti anche ai ragazzi". Altro »

    Sportitalia - 1 ora 54 minuti fa