Atp Stoccarda 2022, Berrettini in finale

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

(Adnkronos) - Matteo Berrettini in finale nel torneo ATP di Stoccarda 2022. L’azzurro, al rientro nel circuito dopo lo stop per problemi fisici, in semifinale supera il tedesco Oscar Otte per 7-6 (9-7), 7-6 (7-5). Berrettini, numero 2 del tabellone, capitalizza i 18 ace e conquista l’84% dei punti quando riesce a servire la prima palla. L’azzurro non concede palle break e centra la nona finale della carriera, la quarta sull’erba.

Sarà l'ex numero 1 del mondo Andy Murray l'avversario di Berrettini. Lo scozzese, ora numero 68 Atp, supera l'australiano Nick Kyrgios, numero 78 del ranking, con il punteggio di 7-6 (7-5), 6-2 in un'ora e 32 minuti.

"Mi aspettavo che sarebbe stata una partita dominata dal servizio, è la terza volta che gioco contro Otte. Quando l’avversario serve bene, devi servire ancora meglio. Ho chiesto molto al servizio. Non guarderò l’altra semifinale: lo farà il mio coach. Ho bisogno di riposo, sarò pronto per domani", dice Berrettini. "Sono molto felice, andare avanti nel torneo era il mio obiettivo ma tra il pensarlo e riuscire a farlo c’è differenza -aggiunge il 26enne romano, numero 10 del mondo-. Sono contento di poter giocare una finale dopo molti mesi lontano dai campi, dopo la prima grande operazione della mia carriera: vuol dire che questo è il mio livello, dimostro a me stesso ancora una volta che mi trovo a mio agio a giocare su questa superficie e su questi livelli".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli