Atp tennis, Appendino: "Senza garanzie da governo pugnalata a territorio"

webinfo@adnkronos.com
Adnkronos
"Il governo deve pubblicamente dire se sostiene oppure no le Atp, se mette o meno le fideiussioni. Ad oggi non si è assunto alcuna responsabilità. Nel caso in cui non dovesse mettere le garanzie questa è una pugnalata forte al nostro territorio". Così la sindaca di Torino, Chiara Appendino, a margine dell’inaugurazione dell’anno giudiziario della Corte dei Conti del Piemonte sulle Atp di tennis. "Ad oggi non c'è stata una parola chiara da parte del governo e credo che questa risposta sia dovuta non per il sindaco Appendino ma per la città", ha proseguito ricordando: "Ci è stato chiesto di fare la nostra parte e il territorio ha reagito in modo compatto. Se non c’erano le condizioni per partecipare poteva essere chiaramente detto settimane fa, invece continua a esserci una non risposta, credo sia il momento che il governo faccia chiarezza", ha aggiunto sottolineando che "senza le fideiussioni la candidatura è morta". Poi, a chi le domandava se è pronta a un gesto eclatante nel caso non arrivassero dal governo le garanzie necessarie per sostenere le Atp di tennis, ha risposto: "Smentisco assolutamente le mie dimissioni". "Continuerò a lavorare nell’interesse della città, ma credo che questa sia un’occasione persa per il Paese non solo per Torino. Ora mi aspetto una risposta chiara da parte del governo", ha ribadito.

Atp tennis, Appendino: "Senza garanzie da governo pugnalata a territorio"

"Il governo deve pubblicamente dire se sostiene oppure no le Atp, se mette o meno le fideiussioni. Ad oggi non si è assunto alcuna responsabilità. Nel caso in cui non dovesse mettere le garanzie questa è una pugnalata forte al nostro territorio". Così la sindaca di Torino, Chiara Appendino, a margine dell’inaugurazione dell’anno giudiziario della Corte dei Conti del Piemonte sulle Atp di tennis. "Ad oggi non c'è stata una parola chiara da parte del governo e credo che questa risposta sia dovuta non per il sindaco Appendino ma per la città", ha proseguito ricordando: "Ci è stato chiesto di fare la nostra parte e il territorio ha reagito in modo compatto. Se non c’erano le condizioni per partecipare poteva essere chiaramente detto settimane fa, invece continua a esserci una non risposta, credo sia il momento che il governo faccia chiarezza", ha aggiunto sottolineando che "senza le fideiussioni la candidatura è morta". Poi, a chi le domandava se è pronta a un gesto eclatante nel caso non arrivassero dal governo le garanzie necessarie per sostenere le Atp di tennis, ha risposto: "Smentisco assolutamente le mie dimissioni". "Continuerò a lavorare nell’interesse della città, ma credo che questa sia un’occasione persa per il Paese non solo per Torino. Ora mi aspetto una risposta chiara da parte del governo", ha ribadito.

"Il governo deve pubblicamente dire se sostiene oppure no le Atp, se mette o meno le fideiussioni. Ad oggi non si è assunto alcuna responsabilità. Nel caso in cui non dovesse mettere le garanzie questa è una pugnalata forte al nostro territorio". Così la sindaca di Torino, Chiara Appendino, a margine dell’inaugurazione dell’anno giudiziario della Corte dei Conti del Piemonte sulle Atp di tennis. 

"Ad oggi non c'è stata una parola chiara da parte del governo e credo che questa risposta sia dovuta non per il sindaco Appendino ma per la città", ha proseguito ricordando: "Ci è stato chiesto di fare la nostra parte e il territorio ha reagito in modo compatto. Se non c’erano le condizioni per partecipare poteva essere chiaramente detto settimane fa, invece continua a esserci una non risposta, credo sia il momento che il governo faccia chiarezza", ha aggiunto sottolineando che "senza le fideiussioni la candidatura è morta".  

Poi, a chi le domandava se è pronta a un gesto eclatante nel caso non arrivassero dal governo le garanzie necessarie per sostenere le Atp di tennis, ha risposto: "Smentisco assolutamente le mie dimissioni". "Continuerò a lavorare nell’interesse della città, ma credo che questa sia un’occasione persa per il Paese non solo per Torino. Ora mi aspetto una risposta chiara da parte del governo", ha ribadito.  

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...