Australian Open aperto solo ai vaccinati, Djokovic: "Non so se ci sarò"

·1 minuto per la lettura

Il 2022 del tennis è pronto a partire dall'Australia, dove a gennaio prenderanno il via gli Australian Open. Il primo Slam dell'anno che verrà è però già avvolto dalla polemica dopo l'annuncio del premier dello Stato di Victoria su chi potrà partecipare al torneo.

Daniel Andrews, facendo fede a quanto deciso dal governo australiano che permette ai soli vaccinati di entrare nel paese, ha infatti sottolineato che il primo Slam della stagione sarà aperto solo a coloro che si sono sottoposti al ciclo vaccinale. "Al virus non importa quale sia il tuo ranking in classifica o quanti Slam hai vinto. Il palmares è irrilevante, bisogna vaccinarsi per tenere se stessi e gli altri al sicuro" ha sottolineato.

LEGGI ANCHE - Medvedev vince US Open, niente Grande Slam per Djokovic

La decisione potrebbe quindi portare ad assenze eccellenti a Melbourne Park. Tra questi potrebbe esserci anche Novak Djokovic, che in un'intervista rilasciata al quotidiano "Blic" ha ammesso: "Ancora non so se andrò a Melbourne. Non voglio rivelare se io sia o meno vaccinato, è una questione privata e una domanda inappropriata". 

"La gente si sta spingendo troppo in là prendendosi la libertà di chiedere e giudicare una persona, non voglio partecipare a questa guerra. Ovviamente vorrei andare a giocare in Australia, vedremo quali saranno le decisioni finali sui protocolli" ha detto il numero uno al mondo. Il premier Andrews potrebbe però fare "dietrofront" aprendo il torneo ai non vaccinati, ma chi volerà in Australia sarà costretto alla quarantena "di alcune settimane".

VIDEO - Djokovic cacciato dagli US Open

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli