Caos Australian Open, malori e ritiri per fumo incendi

webinfo@adnkronos.com

Malori, ritiri e polemiche. Iniziano così le qualificazioni dell'Australian Open, primo torneo stagionale dello Slam. Gli incendi che hanno gravemente colpito lo stato oceanico hanno causato non pochi problemi. La slovena Dalila Jakupovic, numero 180 del mondo, si è dovuta ritirare durante la sua partita per una crisi respiratoria. Era in vantaggio nel confronto con la svizzera Stefanie Voegele ma a un certo punto si è piegata sulle ginocchia e non è stata più in grado di proseguire.  

"Non soffro di asma – ha poi dichiarato- né ho mai avuto problemi di respirazione. E di solito mi piace il caldo dell’estate. Mi sono spaventata. Non riuscivo più a respirare". La tennista slovena si è poi lamentata del fatto di essere stata costretta a scendere in campo in quelle condizioni: "Non ci fa bene alla salute. Sono rimasta sorpresa, pensavo che non avremmo giocato oggi ma non abbiamo avuto scelta".  

Le immagini di Melbourne mostrano un’atmosfera satura di polveri. E che la situazione sia fortemente problematica lo conferma il fatto che allo stadio Kooyong, dove è in corso la tradizionale esibizione 'Kooyong Classic', il match tra Maria Sharapova e la tedesca Laura Siegemund sia stato sospeso, proprio a causa della pessima qualità dell’aria. La situazione è stata stigmatizzata con un tweet da Elina Svitolina. L'ucraina n.5 del mondo ha pubblicato il dato "very unhealthy", molto pericoloso per la salute, della qualità dell’aria di Melbourne accompagnandolo con la considerazione: "Perché dobbiamo aspettare che succeda qualcosa di brutto per intervenire?".  

Nel frattempo Tom Larner, il direttore generale di Tennis Australia, la Federazione che gestisce il torneo, ha dichiarato che le problematiche legate all'inquinamento dell'aria verranno trattate con la stessa logica delle situazioni di caldo estremo o di pioggia: "Fermeremo le gare se i medici valuteranno che le condizioni sono pericolose per la salute".  

Intanto, i big scendono in campo per aiutare l'Australia in questo momento difficile. Roger Federer, Rafa Nadal, Novak Djokovic e Nick Kyrgios saranno in campo per 'Rally for Relief'. Tennis Australia ha infatti confermato la presenza delle star all'esibizione fissata sulla Rod Laver Arena di Melbourne il 15 gennaio per raccogliere fondi in favore della Croce Rossa australiana. Il torneo fa parte delle tante iniziative dei tennisti per combattere gli incendi che hanno devastato un'area grande come l'Irlanda e hanno già ucciso 25 persone. Craig Tiley, presidente di Tennis Australia, ha annunciato che parteciperanno anche Naomi Osaka, Caroline Wozniacki e Stefanos Tsitsipas. 

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...