Austria-Inghilterra, l'amichevole finisce in bufera: il motivo

·1 minuto per la lettura

Fortissime polemiche in Inghilterra dopo l'amichevole di preparazione ad Euro 2020 tra Inghilterra e Austria al "Riverside Stadium" di Middlesbrough, poi vinta dalla nazionale di Sua Maestà 1-0 con il gol del 19enne dell'Arsenal Bukayo Saka. Ed è un vero peccato, perché la festa per il ritorno dell'Inghilterra davanti ai suoi tifosi (8 mila circa i presenti allo stadio) si è trasformata in una bufera.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

Tutta colpa degli ululati rivolti dal pubblico a tutti i 22 calciatori delle due nazionali che, prima del fischio di inizio, si sono inginocchiati in segno di solidarietà al movimento Black Lives Matter, nato negli Stati Uniti dopo la (tristemente celebre) morte dell'afroamericano George Floyd ad opera di un poliziotto. Gli ululati della maggior parte dei tifosi inglesi - coperti in parte (va detto) da una parte degli altri presenti allo stadio - hanno scatenato la reazione di tutti, a cominciare da quella del Ct della nazionale inglese Gareth Southgate che si è detto molto rammaricato. E ne ha ben donde, visto il bruttissimo gesto a cui ha dovuto assistere a bordo campo.

Segui 90min su Instagram.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli