Azzurri al Quirinale, Mattarella saluta da “tifoso”

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·1 minuto per la lettura
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 12 lug. (askanews) - Il bagno di folla per la Nazionale non c'è stato ma Roma ha voluto comunque tributare il suo abbraccio alla Nazionale di Roberto Mancini campione d'Europa. Sconsigliato il giro in pullman scoperto lungo le vie della capitale ma la staffetta che ha accompagnato il pullman azzurro dall'hotel Parco dei Principi, dove ha riposato per parte della mattinata ed il Palazzo del Quirinale, e successivamente Palazzo Chigi, è stata accompagnata dall'applauso di quanti hanno atteso la Nazionale lungo la strada. Una volta parcheggiato il pullman, un'altra piccola folla sostava dinanzi l'ingresso dei giardini del Quirinale.

Bonucci e Chiellini i "detentori" materiali della Coppa non l'hanno lasciata un attimo. E anche il presidente della Repubblica, nel suo ingresso nei giardini si è intrattenuto con loro. Poi due parole con Mancini, il ricordo di Vialli, le considerazioni da tifoso e competente di calcio, e le congratulazioni con lo sport italiano che sta per partire per Tokyo dove si disputeranno le Olimpiadi. Il presidente della Figc Gravina e quello della Federtennis Binaghi hanno omaggiato Mattarella.

Consegnata la maglia numero 10 firmata da tutti i giocatori azzurri. Un omaggio anche dalla Federtennis per il presidente della Repubblica per una cerimonia durata in tutto 30' ma di una enorme intensità.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli