Bach riceve il Collare d'Oro: "Vi ringrazio dal profondo del mio cuore"

(Adnkronos) - Il presidente del Cio, Thomas Bache ha ricevuto oggi il Collare d’Oro nella Sala Monumentale dell’Università del Foro Italico. Il numero uno del comitato olimpico internazionale, a causa di un inconveniente aereo, non aveva potuto ricevere il riconoscimenti lo scorso dicembre. "Grazie per questo prestigioso Collare d'Oro. Vi ringrazio del profondo del mio cuore", ha detto Bach in italiano dopo aver ricevuto il riconoscimento.

"Sono felice e orgoglioso di ricevere questa prestigiosa onorificenza. Cari amici olimpici, questo Collare d'oro appartiene all'intero Cio e a tutto il movimento olimpico, la cui missione è rendere il mondo un posto migliore grazie allo sport", ha aggiunto Bach che è poi tornato sul periodo della pandemia: "Anche il nostro mondo è cambiato e una delle lezioni che abbiamo imparato dai Giochi organizzati nonostante il virus è che siamo più forti insieme", ha detto Bach citando il motto olimpico, modificato proprio in occasione di Tokyo 2020 aggiungendo la parola 'together'".

Il numero uno del Cio nel suo discorso ha poi ringraziato l'Italia e il Coni "che hanno giocato un ruolo essenziale ai Giochi in Giappone e di questo vi sono molto grato. Dovete essere orgogliosi dei vostri atleti e dei risultati raggiunti a Tokyo, con un grande progresso rispetto a Rio 2016 grazie alle 40 medaglie conquistate". Bach ha poi ringraziato "ancora una volta dal profondo del cuore l'Italia e il Coni per il supporto agli atleti ucraini in occasione della guerra".

Infine, suggestivo l'incontro a distanza di anni tra Bach e l'ex schermidore Carlo Montano: i due si sono affrontati nella finale olimpica a squadre di fioretto a Montreal 1976, vinta dalla Germania Ovest del futuro presidente del Cio. "Era tanto tempo che volevo incontrare Thomas, un avversario sempre ostico non tanto per me ma per i miei compagni di squadra", ha scherzato Montano. Da parte sua Bach si è detto "felice" di aver incontrato l'ex collega e a sua volta ha scherzato sulla "generosità" degli italiani che gli hanno concesso di vincere l'oro olimpico.