Bakayoko dopo i cori razzisti: 'Io e Kessie orgogliosi del colore della nostra pelle. Tifosi Lazio saranno identificati'

In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Tiémoué Bakayoko si fa sentire. Il centrocampista del Milan, fatto oggetto di cori razzisti dalla tifoseria ospite durante la sfida di ieri contro la Lazio, assieme al compagno Franck Kessie, ha commentato l'accaduto su Instagram: "Grazie per il caloroso benvenuto rossoneri. Purtroppo mi sono infortunato al mio debutto, ma la cosa più importante è che la squadra abbia fatto tre punti. E mi rivolgo ad alcuni tifosi della Lazio ed ai loro cori razzisti verso di me e mio fratello Franck Kessié. Noi siamo forti ed orgogliosi del colore della nostra pelle. Ho tutta la fiducia nel nostro club affinché li identifichi".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli