Balotelli-Brescia, la battaglia continua in tribunale: il club pensa alla risoluzione del contratto

Stefano Bertocchi
90min

Tra Mario Balotelli e il Brescia è rottura totale. Nelle scorse ore il presidente della Rondinelle, Massimo Cellino, ha usato parole chiare per descrivere l'investimento fatto su Super Mario: "Penso che abbiamo commesso entrambi un errore. Io pensavo che portarlo a Brescia, che è la sua città, lo avrebbe stimolato e spinto ad impegnarsi molto". 


Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Dai giornali e le tv, la battaglia tra Balotelli e il Brescia rischia ora di finire in tribunale dopo che, giorni scorsi, l'attaccante non si è presentato al campo d'allenamento. Era atteso un faccia a faccia tra l'attaccate e il suo presidente, ma alla fine non si è verificato.


Balo avrebbe fatto richiesta di reintegro in rosa e inoltre, secondo La Gazzetta dello Sport, nella missiva inviata da Balotelli ci sarebbe stata anche la richiesta di un risarcimento economico da circa 400mila euro. Richiesta che avrebbe mandato su tutte le furie il Brescia, che secondo il quotidiano milanese vorrebbe ora evidenziare la scarsa professionalità dimostrata dal giocatore durante il lockdown per portarlo davanti ai giudici.


Entro la fine della settimana potrebbe addirittura partire il ricorso per la risoluzione unilaterale del contratto. Balotelli-Brescia, la storia viaggia verso la conclusione. E senza lieto fine.


Segui 90min su FacebookInstagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Serie A!


Potrebbe interessarti anche...