Brescia a Roma senza Balotelli: Grosso non l’ha convocato

Nel Brescia c'è Mangraviti titolare a sorpresa, fuori Bisoli. Atalanta con Castagne terzino e Masiello in difesa, Ilicic dal 1'. Fuori Freuler.
Nel Brescia c'è Mangraviti titolare a sorpresa, fuori Bisoli. Atalanta con Castagne terzino e Masiello in difesa, Ilicic dal 1'. Fuori Freuler.

Ultimo in classifica con appena sette punti raggranellati in undici uscite e reduce da quattro sconfitte consecutive, l’ultima delle quali pesantissima in casa contro il Torino, il Brescia cercherà domenica quel risultato che possa consentigli in invertire la rotta.

Le Rondinelle saranno chiamate ad affrontare un impegno durissimo, visto che saranno impegnate sul campo della Roma e, come se non bastasse, la marcia di avvicinamento alla sfida dell’Olimpico è stata resa ancora più complicata dal caso Balotelli .

Come è noto, giovedì Fabio Grosso ha deciso di allontanare Super Mario dall’allenamento e la situazione che si è venuta a creare non solo ha portato alla mancata convocazione dell'attaccante per la gara con i giallorossi , ma ha anche dato vigore alle voci che vorrebbero un clamoroso addio dell’attaccante già nel corso della prossima sessione di calciomercato .

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Il tecnico del Brescia , parlando nella conferenza stampa di presentazione del match, ha spiegato cosa è accaduto.

“La cosa è semplice, si stano sottolineando cose meno importanti, mentre a me piace parlare di squadra. E’ successo un qualcosa che mi è già capitato in passato, io pretendo ritmo ed intensità e se non li vedo preferisco cambiare. Per questo ho preferito metterlo da parte, poi non mi va né di minimizzare né di gonfiare la cosa. Per me è determinante utilizzare tutti, poi posso arrivare fino ad un certo punto, per il resto deve aiutarsi da solo”.

Grosso, prima di annunciare la sua lista dei convocati, aveva già fatto capire che il nome di Mario Balotelli non sarebbe rientrato al suo interno.

“Le scelte verranno fatte esclusivamente in direzione della squadra, prima voglio parlarne con il gruppo e poi le conoscerete. Io non rinnego nulla di quello che ho detto di Mario, voglio sfruttare le sue caratteristiche e la sostituzione con il Torino appartiene già al passato. Questo è un campionato nel quale ci sarà da soffrire e da lottare”.

Potrebbe interessarti anche...